Fisicamente

di Roberto Renzetti

http://www.filosofico.net/operbrun.htm

la magia

Jordan dei Bruni Nolani  

A cura di Diego Fusaro

Prima della magia, qualsiasi argomento prima di discutere il suo nome doveva essere diviso; di magia, invece, sono indicati lo stesso numero, quanti, e vennero uomini saggi. Magi è il primo ad essere saggezza, come gli egizi Trimegisti, i druidi tra i francesi, gli indiani gimnosofi, i cabalistarum tra gli ebrei, i magi in Persia (quale Zoroastro), i saggi greci Sophos tra i latini. Il secondo scopo è l’applicazione di elementi attivi e passivi usati nella stregoneria, e solo per conto delle meraviglie del creatore, poiché è una medicina e la chimica è secondo la sua specie; E questo è più naturale e ordinario. Questa terza magia se aggiunta a circostanze che manifestano la natura dell’intelligenza o l’aspetto superiore della meraviglia? E c’è questa forma che si chiama giocoliere. E di simpatia per l’antipatia, e per le cose, quando fuori dal potere del quarto posto, affinché, per le cose che sono, ed espellano, alterare lo stato di, e attrarre, in modo che siano le specie del magnete e simili, di cui le opere non devono essere ridotte alla sfera del passivo dalle qualità attive e, tutte le cose, ma nelle cose e sono riferite allo spirito o anima; Correttamente parlando, questo è più naturale. Aggiungete a questi le parole con il quinto posto, il canto, i tipi di numeri e i tempi, le cui immagini sono simboli di, i sigilli, i caratteri della lettera; tra il naturale e il soprannaturale, e anche questo è più del mezzo o superiore, e che, propriamente parlando, per iscrivere sulla magia, il matematico e la tradizione si sono avvicinati per iscrivere sul nome delle trame segrete della filosofia. In sesto luogo, se questi fossero l’accesso all’adorazione, o l’invocazione dell’intelligenza, dell’efficienza dell’esterno, o del superiore, con le preghiere, le consacrazioni, se per Clothinge, i sacrifici e, su certe abitudini e cerimonie fisse, andassero agli dei, i demoni e gli dei che si mescolavano, a questo o quello è fatto alla fine del contratto, esso stesso era diventato lo spirito di lui stesso. uno strumento; di cose in modo che sembri un uomo saggio, che per poter, invece, lo spirito di saggezza, è facile svuotarlo insieme alla droga; E questa è la magia di coloro senza speranza, che sono fatti dai vasi dei demoni malvagi, che sono intesi con l’arte della magia exaucupatur: il più basso, o con l’autorità dei demoni, è il più alto dei demoni di stabilire regole fino alla fine del comando, e dei suoi principi, tutti questi giorni sono stati oggetto della nostra adorazione e attirano gli uomini a Sé, mentre lui è considerato come una confederazione; E queste sono la magia è transnaturalis o metafisica, ma è chiamata con il suo stesso nome serraggio; E queste sono la magia è transnaturalis o metafisica, ma è chiamata con il suo stesso nome serraggio; E queste sono la magia è transnaturalis o metafisica, ma è chiamata con il suo stesso nomeqeourgia . Cioè, l’invocazione del settimo, o è un’audizione, e gli eroi, e non ai demoni, convocano le anime dei morti, ma degli uomini, per mezzo di questi ultimi, per pagare, tramite il paese, all’oracolo dei cadaveri o ai corpi di alcuni di loro, affinché possa ricevere, divino, Che io possa sapere riguardo alle cose degli assenti e a venire; e la fine della questione e la forma di queste cose è chiamata dalla negromanzia. Ma se il problema è non andare lì, ma dall’energeticol’invocazione dello Spirito nel santuario interiore delle sue stesse viscere fatta di un excantante incubante lasciate che la ricerca venga fatta, poi si usa la stregoneria, e, chi ha uno spirito familiare, propriamente parlando, è chiamato il; Così è quello usato nell’Apollo Pgthio “inspiritari”, per così dire. Perché nell’ottavo o negli incantesimi, tuttavia, si riceve e si avvicini a parti della creazione, i costumi, gli escrementi della materia superflua, i passi del, e tutte le cose che si crede che per il tocco di un certo contributo aveva concepito: e poi uno come questo è fatto per risolvere la questione del padre e invalidare il nostro, a quel tempo costituiscono lo stregone, una via falsa se si chiama al bene, al numero dei medici si fa riferimento, secondo un preciso presentato l’aspetto e la via della medicina nella guarigione, e la loro distruzione, la rovina, o aspirano a, fino all’ultimo, poi chiamano i maghi, avvelenatori. Si dice che vennero uomini saggi dal nono posto in assenza di tutti coloro che appartengono al divino e che a venire si prepararono per qualsiasi motivo, : e questi, in generale, dalla fine del divino sono chiamati, ci sono quattro delle prime o specie dei principi dei beni materiali: il fuoco, l’aria, l’acqua e la terra da cui si dice siano piromanzia, necromanzia, geomanzia; o tre oggetti di conoscenza, scienze naturali, matematica e frasi, e poi ci sono vari altri tipi di divinazione. Per l’investigazione dei principi della divinazione naturale, cioè della fisica A, degli auspici, degli indovini e simili; Una matematica che guarda al tipo di geomanzia, il che significa che certi numeri o lettere o linee e forme, l’aspetto e la posizione dei pianeti e le previsioni di radiazione simili; l’uso del divino, quello dei libri sacri dei nomi, che ‘incontra dei luoghi, delle circostanze, e ha fornito il breve, ben servito, il nome dei saggi del nostro conte, e questi non ha inciso negli ultimi, indegno di uguaglianza con Me a favore di coloro con cui il mago, il male, suona come te, ma non è magia, Tuttavia, la profezia. Infine, è preso in accordo con il significato della magia, un mago e un rapporto scandaloso, considerando che non era incluso in esso, non sono stati contati nel numero di esso, come un mago e uno stregone, tuttavia è uno sciocco, che, dal suo rapporto con una certa misura della capacità di ferire o essere assistito con i diavoli, ed è informato dall’accordo; e, secondo la stessa linea argomentativa suona non solo con i saggi e loro stessi non mettono alla prova nemmeno i grammatici, ma di certo è preso come nome dei maghi del mantello incappucciato, come fu Colui che ne fece il libro del martello delle streghe, e il caso oggi, è usato da tutta la durata di questo genere, gli scrittori, affinché si leggano nei catechismi, e conseguenti sognando gli anziani. che è il risultato degli affari per assistere i diavoli, ed è informato da un patto o secondo la capacità di fare il male; e, secondo la stessa linea argomentativa suona non solo con i saggi e loro stessi non mettono alla prova nemmeno i grammatici, ma di certo è preso come nome dei maghi del mantello incappucciato, come fu Colui che ne fece il libro del martello delle streghe, e il caso oggi, è usato da tutta la durata di questo genere, gli scrittori, affinché si leggano nei catechismi, e conseguenti sognando gli anziani. che è il risultato degli affari per assistere i diavoli, ed è informato da un patto o secondo la capacità di fare il male; e, secondo la stessa linea argomentativa suona non solo con i saggi e loro stessi non mettono alla prova nemmeno i grammatici, ma da certo è preso come nome dei maghi del mantello incappucciato, come fu Colui che ne fece il libro del martello delle streghe, e il caso oggi, è usato da tutta la durata di questo genere, gli scrittori, in modo che tu possa leggere nei catechismi e conseguenti sognando gli anziani. Nomen ergo magi quando usurpatur, aut cum distinctione est capiendum antequam definiatur, aut si absolute sumitur, tunc iuxta praeceptum logicorum et specialiter Aristotelis in V. Topicorum pro potissimo et nobilissimo significatu est capiendum. A philosophis ut sumitur inter philosophos, tunc magus significat hominem sapientem cum virtute agendi. Stat tamen quod simpliciter prolatum sumitur pro eo quod communi voce significatur, et tunc alia communis vox est apud unum et aliud presbyterorum genus, qui multum philosophantur de quodam cacodaemone qui appellatur Diabolus, aliter iuxta communes mores diversarum gentium et credulitatis. Hac praehabita distinctione generaliter magiam triplicem accipimus: divinam, physicam et mathematicam. Primi et secundi generis magia est necessario de genere bonorum et optimorum, tertii vero generis et bona est et mala, prout magi eadem bene et male utuntur. Quamvis in multis operationibus atque praecipuis haec tria genera concurrant, malitia tamen, idololatria, scelus et idolatriae crimen in tertio genere reperitur, ubi contingit errare et decipi, et per quod secundum genus per se bonum ad malum usum convertitur. Hic mathematicum genus non denominatur a speciebus mathematices communiter dictae, ut Geometriae, Arithmetices, Astronomiae, Optices, Musices etc., sed ab horum similitudine et cognatione; habet enim similitudinem cum Geometria propter figuras et characterismum, cum Musica propter incantationem, cum Arithmetica propter numeros, vices, cum Astronomia propter tempora et motus, cum Optica propter fascinia, et universaliter cum universo Mathematices genere, propter hoc quod vel mediat inter operationem divinam vel naturalem, vel participat de utraque, vel deficit ab utraque, sicut quaedam media sunt propter utriusque extremi participationem, quaedam vero propter utriusque exclusionem, secundum quem modum non tantum media dici potest, quantum tertium quoddam genus, non tantum inter utrumque, quantum extra utrumque. Ex dictis autem speciebus manifestum est quomodo divina, quomodo physica, quomodo alia ab his species est. Affinché, tuttavia, a questi particolari, solo per venire, sono venuti uomini saggi presi come assioma, in tutto il lavoro davanti agli occhi del da avere, può fluire, il Dio contro gli dei, gli dei, uno (i corpi delle cose celesti, o) le stelle, anche quelli che sono esseri corporei, ma le stelle nei demoni, che sono gli adoratori delle stelle, e che una terra, i demoni negli elementi, gli elementi in una miscela, mescolati in un certo senso, il senso nella mente, lo spirito nell’intero animale, e questa è la discesa della scala; e poi salì all’animale dalla mente ai sensi, attraverso i sensi in una miscela, per mezzo di una miscela di elementi, attraverso queste cose nei demoni esterni, e attraverso loro, [con gli elementi, per mezzo di queste cose] alle stelle, che dal contro gli Dei sono incorporee o eteree; le sostanze o della corporeità, e attraverso loro, nell’anima di del mondo, o lo spirito dell’universo, sta in questo semplice “essere supremamente buono e grande, sebbene incorporeo, nella contemplazione dell’uno, assoluto Essere, mettere da parte sufficiente”. Così la discesa di Dio nel mondo degli animali a Dio, in tutto il mondo, è l’allevamento dell’animale; è in cima alla scala, un atto puro e la potenza dell’attivo, la luce del più puro, al di sopra, e, tuttavia, alla radice della materia c’è l’oscurità, il potere di un puro passivo, quindi è in grado di diventare tutte le cose, dal profondo, proprio come quell’uomo è in grado di fare tutte le cose sul celeste. Specie intermedie tra il tenore di vita più basso e più alto, una delle quali partecipano alla luce dell’atto e più alto è il potere più attivo, quelle inferiori con l’oscurità piuttosto, il suo potere e il potere del passivo. Quindi, tutta la luce, che è nella parte inferiore, visto che è attraverso le parti superiori, più è alta nella posizione più alta; tutti gli uomini delle tenebre, ma le cose che sono nell’alto, più fortemente sono nell’inferiore. Tuttavia non è avere, e la ragione di ciò è l’efficacia delle tenebre e della luce; Perché, la luce è diffusa e penetra anche nella regione più bassa, le cose profonde delle tenebre, Le tenebre, tuttavia, non è così, la più pura della luce del mondo, ti toccano: avendo poi la luce ha preso possesso delle tenebre che ha chiamato, conquista e vince il oltre l’infinito, l’oscurità è, tuttavia, non per dire che non comprendono, né il numero dispari, né le loro mani cadono a corto di luce, ma molto deliziosa. Secondo i tre gradi di cui sopra, tre del mondo significavano ovviamente, fisici e razionali. Il modello è l’amicizia e la causa, la fisica del fuoco e dell’acqua, la matematica sono luce e oscurità. La luce e l’oscurità discendono dal fuoco, dall’acqua, dal fuoco e dall’acqua dall’accordo e dal disaccordo; Quindi il primo mondo produce un terzo nel secondo, che si riflette dal secondo al primo. Passando sopra a queste questioni su quale superstizione sia piuttosto i Principi, che, qualunque essi siano, generalmente meritano di essere accesi solo contemplare la saggezza per integrare la concentrazione, e più talenti sono sufficienti; anche se non c’è magia per mantenere il tipo di conoscenza di Dio, e la conoscenza, ciò che è indegno, poiché ogni scienza è della riserva di cose buone a venire, proprio come Aristotele dice nell’introduzione di Sull’anima, a cui Tommaso era con altri che sono migliori contemplativi quindi sono teologi, aiutati da tutto, tuttavia, da ciò che è profano e malvagio, il volgare, e la moltitudine non deve essere più quindi va bene; In generale, ci sono due natura efficiente e volontà. Tre saranno presto un uomo, un demone umano e divino. La natura ha un duplice scopo: dentro e fuori. L’immobilità intrinseca è duplice: la materia o il soggetto di, e la forma, compreso il potere del mondo naturale. Anche all’esterno ci sono due tipi: quello che dovrebbe essere piuttosto per la natura dell’immagine, un segno e un’ombra, o la luce, e quelli che rimane in una cosa e sulla superficie del soggetto, come la luce e il calore nel sole o in altre cose calde, e le cose che sono dolci, e fluisce dal sottostante, come una luce che viene versato dal sole e si trova nell’illuminato, con la luce e il calore che si trova nelle cose che sono state riscaldate al sole, e il. Il numero di queste cause sta cercando di diffondere il potere può essere prodotto o derivare dalla prima alla metà e vicino alla più bassa, limitando la causa universale; Appartenente alla stessa anche la questione, se credete che ci vedremmo, gli elementi di una fama in volgare ‘mutevole; a coloro che sono sospettati di essere, di cui il principe era Platone, che può in qualsiasi momento di tutta la materia e alla produzione di un unico, efficiente, è accontentarsi. Ma qualunque possa essere l’operazione del primo asse operatoris e universale, oppure uno o più assumono i principi materiali, qualunque essa sia classificata come cause secondarie, sia che si tratti di un uomo o di un demone, che secondo l’abbondanza e la varietà di specie che si può fare per riconoscere di più la materia, ogni atto o forma, per riversare qualcosa al di fuori di sé, che può essere un soggetto. Oppure le virtù o le forme di accidenti che sono portate giù da soggetto a soggetto, e altre sono state manifestate, affinché le cose che sono nel genere delle qualità attive e passive, e di quelle che ne derivano immediatamente, poiché non sono calore per raffreddare, inumidite con un secco, mollificare essere rigide, si sono raccolte per separare ciò che è; alcuni sono nascosti dall’effetto nascosto, per applausi tristi, appetiti e stanchi di indurre paura e coraggio, mentre si spostano da specie esterne bisognose di pensiero nell’istinto umano negli animali chiamano in cui un bambino o un neonato quando ha visto il serpente e la pecora non vedeva il lupo nessun altro della distruzione dell’immagine della donna incinta del suo, odio, o paura come della morte, o esperienza, di cui il sistema si riferisce al senso interno, che, in verità, ci colpisce per via degli esterni dei risultati dalla specie, per via indiretta. La natura dovrebbe essere data alla specie e il desiderio di ogni cosa di mantenersi nello stato presente, così anche lui impresse l’interno, un certo spirito, o il senso di dire che preferisci il termine, di tutte le cose, che è il più grande nemico che sarà da una sorta di soprascritta si dice che capiscono e fuggono da lì, che non è solo nell’esempio della specie a essere il problema, ma anche in tutte quelle , deperibili e fragili, in cui tuttavia entro lo spirito di questo tipo, se desideri mantenere tutte le loro capacità; lui nelle gocce cadono, cioè non cadono da esse, ammucchiate insieme; e in quelle che sono cadute, cioè, non possono scorrere via ed essere disperse, ei corpi al globo per chiudersi alle parti del centro degli sforzi per cercare di sostenerlo; o cannucce, o nel fuoco, ha intimidito da film come oggetti nella paglia nelle membrane, e in un modo che è più o meno saltare la corruzione del proprio per fuggire. Questo è il significato, infatti, dei cavalli è innato in tutte le cose e la vita di una persona appartiene, che consideravano la gente comune non parlano propriamente dell’anima, all’anima dei particolari adattamenti che si stanno facendo, se davvero questo, né alle bestie di queste parti – che non può essere chiamato, tuttavia, nell’ordine dell’universo, che lo spirito di dovunque c’è, si diffonde, e il sentimento di dovunque e da ogni parte, secondo la capacità della cosa che sente di produrre quegli effetti, e ai loro effetti è permesso in relazione a tutti contemplare. Perché proprio come la nostra anima dal corpo come tutta la funzione della vita; egli trae la prima e, in generale, non appena, tuttavia, non importa quanto il tutto sia nel tutto e il tutto in ogni parte, come non per questo motivo fa del tutto uno dal tutto, e il tutto da ogni parte, ma ci fa vedere negli occhi, sentire nell’orecchio, , il gusto e il tatto in bocca (che, se c’era negli occhi, da ogni parte, che, se è ovunque con gli strumenti di tutti i sensi, da tutti i lati a tutti erano di questa opinione), così anche l’anima del mondo, in tutto il mondo, non importa dove si trova tale dopo aver ottenuto la materia, c’è una cosa simile che produce il soggetto, e il risultato sono tali operazioni di modifica. Anche se, quindi, lo stesso non è dappertutto, non li rende uguali, dappertutto, dappertutto, poiché non è ugualmente disposto nei suoi confronti, la questione è ministrata. In questo modo, quindi, poiché l’intera anima è in tutto il corpo, e nelle ossa e nelle vene e nel cuore, non è più presente per una persona che per l’altra parte, così come l’attuale persona che per tutte le cose e in tutte le cose, che una delle ultime è ciò che fa una corda, essere il tendine cioè, c’è una vena per essere la vena, , dove il sangue è sangue, c’è un cuore a cuore. E capita che ci sia un mezzo di scambio efficiente o attraverso un interno o esterno al paziente, quindi l’atto dell’uno dopo l’altro è necessario. Questa è la cosa principale, l’inizio e la radice di tutti i principi, rendere conto delle cose che sono nella natura della causa di tutte le sue opere meravigliose, vale a dire che è dal lato del principio attivo, cioè dell’anima universale e dello spirito, non c’è niente di così iniziato, è rimanere incompleti e imperfetti, Alla fine giunse agli occhi delle errate opinioni di negligenza, che non può essere fonte di grandi operazioni; Una volta, infatti, per la maggior parte alla risoluzione di questo tipo dovrebbe essere fatta, affinché il mondo possa essere generato secondo il nuovo, come se fosse il loro. Nonostante il suo essere, per l’oro di un piano concordato, l’ottone, che le ceneri dell’aria, e di quello alla perfezione di più simile alle ceneri dell’aria, tuttavia, nella trasmutazione di qui le ceneri dell’atmosfera sono più simili a una forma di oro e di ottone, e anche tu vediamo i semi di tutte le cose, le cose che sono loro vicine per essere prodotte da questa specie queste specie rispetto ad altre specie, e come adsimili e parenti più prossimi. Pensare che è più facile per la scimmia di un uomo è Colui che crede il contrario alla stessa cosa, e che può essere formato nell’uomo, è prima che il seme fosse infuso nella matrice, che era molto vicino al nutrimento del pane. Tuttavia, è necessario, tuttavia, la produzione della propria somiglianza, dopo tutto, deve essere presente nella forma di quella specie della stessa, come nel caso dei manufatti dell’esemplare, che è nella mente dell’artista, è una casa, e vestirli, nella produzione del naturale dal modello, che è il materiale per la formazione della volontà si riferiscono più da vicino, sono prodotti e sono determinati dalla specie delle cose; come vediamo l’aspetto dello stesso nutrimento, acqua e domicilio vanno convertiti nella sostanza del cielo e la stessa cosa, di un cane, il cane è l’uomo, nella persona, il gas nel gatto, e genera per mezzo della stessa cosa di un cane, un cane, un uomo è un uomo; dove è aperto, e che tutta la differenza è il motivo per cui per il bene dell’idea che le viene presentata è limitato a questo, in ogni dove alle specie particolari della natura in generale, e successivamente, in modo che ciò che è più vicino all’epoca o all’oggi. Quindi, chiunque desideri fare e il mago lavora simile alla loro natura, è questo: che la conoscenza dell’ideale, un principio, appunto, dall’apparenza di ciò che è specifico per esso, e quindi ciò che è numerabile al numero di, o un individuo all’individuo. Da qui il dispositivo di immagini e materiali che ne facevano parte, Et ex harum rerum experientia, aliis pratermissis rationibus, manifestum est omnem animam et spiritum habere quandam continuitatem cum spiritu universi, ut non solum ibi intelligatur esse et includi, ubi sentit, ubi vivificat, sed etiam in immensum per suam essentiam et substantiam sit diffusus, ut multi Platonicorum et Pythagoricorum senserunt. Hinc est quod species distantissimas visu apprehendit subito absque motu, absque hoc videlicet quod progrediatur oculus vel aliquid oculi repente ad stellas, vel repente a stellis ad oculum. Porro animus ipse cum sua virtute praesens est quodammodo universo, utpote talis substantia, quae non est inclusa corpori per ipsam viventi, quamvis eidem obligata, adstricta. Itaque certis remotis impedimentis, statim subitoque praesentes habet species remotissimas, quae non per motum illi coniunguntur, ut nemo inficiabitur; ergo et per praesentiam quandam. Ipsum et experientia docet in ipsis, qui abscisso naso novum sibi ex aliena carne succrescere fecerunt membrum; siquidem obeunte diem illo cuius erat caro, iuxta modum quo putrescit corpus illius, etiam mutuatus nasus ille putrescit. Hinc manifestum est animam plus se diffundere extra corpus, per totum horizontem suae naturae. Hinc accidit ut non solum sua membra cognoscat, sed etiam omnia cum quibus aliquem usum et participationem et communionem contraxit. Neque est argumentum quod stupidi adducunt, carentes vero philosophiae principio, quod alio tacto aliud non sentit; quod sane uno modo est verum, distinguendo speciem a specie, individuum ab individuo, falsum autem est distinguendo partem a parte. Sicut enim si quis perstrinxerit digitum vel acu pupugerit unam corporis partem, totum subinde corpus turbabitur secundum omnia membra, non secundum illam solum partem, licet ab illa parte solum; (XIV thes.) ita cum animus cuiusque unius continuationem habeat cum anima universi, non sequitur ea impossibilitas, quae fertur in corporibus, quae non se mutuo penetrent; siquidem in substantiis spiritalibus huiusmodi alia est ratio, veluti si innumerae lampades sint accensae, quae concurrunt in virtutem unius luminis, non accidit ut alia alius lumen impediat vel retundat vel excludat. Simile de multis vocibus simul per eundem aërem diffusis, item de multis radiis visualibus, ut more vulgi loquamur, quia ad idem visibile totum concipiendum explicantur, ubi omnes per idem medium penetrant, et alii oblique et recte, et non propterea alii alios obtundunt: ita innumerabiles spiritus et animae per idem spacium diffusae non se impediunt, ita ut diffusio unius diffusionem infinitarum aliarum impediat. Talis virtus cum sit non solum animae, sed et accidentium quorundam, sicut vocis, lucis, visus, ea ratione qua anima est tota in toto et qualibet parte corporis, et tota circa se extra corpus suum totas species longe sepositas atque diversas apprehendit, signum est quod secundum actum primum et substantiam non est inclusa corpori, non est videlicet circumscriptive in corpore, sed definitive tantum ad actus secundos in ipso et secundum ipsum explicandos. Ecce principium quo innumerabilium effectuum, qui admirationem faciunt, causa adducitur, ratio et virtus inquiritur; neque deterioris conditionis debet esse anima et substantia haec divina, quam accidentia quae procedunt ab ipsa tanquam eius effectus, vestigia et umbrae. Si inquam vox operatur extra proprium corpus, in quo enascitur, et est tota in innumerabilibus auribus circumcirca, cur non tota debet esse in diversis locis et partibus ea substantia quae vocem producit, et alligata certis membris? Inoltre, è da osservare anche questa considerazione, la cui comprensione è dell’intelligenza, o del nascosto e non per tutti gli idiomi, le orecchie dell’avviso; le loro parole, attraverso l’ordinanza delle cose che sono degli uomini, non dobbiamo essere notate come le parole delle cose naturali. A causa del canto, soprattutto in questi tragici (come i francobolli Plotino), nei casi di massima efficacia. Allo stesso modo, e non hanno la sua importanza per tutte le Scritture, di cui sono le caratteristiche di colui che crede con certezza, e la figurazione come realtà proprie delle loro Chiese a riferirsi alla guida, in modo che ci sia nei segni l’uno dell’altro, piegato e, in relazione l’uno con l’altro, aggrappato, può attirare l’amore di; D’altra parte quelli che si voltano indietro sono stati gettati nell’odio e la separazione un divorzio; che era separata, incompletezza sacramentale, per la distruzione delle raffiche; le catene di nodi hanno dispiegato i personaggi fino alla sua dissoluzione. E lei non lo fece, in un certo limite definito dalla sottigliezza, e dalla forma degli affari e non semplicemente, per conto dell’impulso del suo spirito, cioè il dettame della fierezza di suo padre, nell’effettivo compimento dell’atto stesso, in modo che i desideri o si voltino con disgusto da qualcosa, e, come designa così, nel presente, per quanto in adorazione, quando anche loro una cosa sperimenta una certa ansia per certi poteri dei nodi, la scrittura di cui doveva gettare in una qualsiasi delle labbra, e ha elaborato nel discorso e nel pensiero. Tali erano gli egiziani, e la precisione della lettera dei più convenienti, i cui caratteri sono geroglifici del sacro, o sono chiamati, erano di coloro che portano le immagini di certi luoghi designati per ciascuno di questi argomenti o le loro parti che sono sottratte allo sfruttamento della natura; Tale scrittura e l’uso di tali parole vengono alle conversazioni degli Dei con sorprendenti egiziani scavatori di esecuzioni; Dopo il teuto o altri trovati nella letteratura di questo tipo, che usiamo oggi, con un altro tipo di memoria industriale, grande e la scienza divina e la magia sono perse. E così, oggi, alla maniera di alcuni di loro, la somiglianza della forma delle immagini, Dopo aver descritto i personaggi e le loro cerimonie, e quelle basate sul culto di un certo gesto e di una certa quantità, che è, per così dire, è stato determinato dai suoi voti ai Magi, si intende l’uscita, quella degli dei, e questa è la lingua, che viene mille volte al giorno, con tutte le altre, e sono variamente cambiate: rimane sempre la stessa, come rimane la specie della natura. Per lo stesso motivo, ci rivolgiamo al potere della visione, l’insonnia, che può essere definita un enigma per noi [è] per amore della pratica e dell’ignoranza e dell’ottusità della nostra capacità, sono i termini stessi delle stesse voci che saranno rappresentate; Poiché come è stato il caso qui, queste parole sono dirette alla nostra comprensione, e quindi che in realtà sono [esse stesse] delle nostre parole del latino, del greco, dell’italiano, che devono essere ascoltate e comprese dagli spiriti divini in qualsiasi momento è superiore e ciò che aeviternals, quelli che differiscono da noi nella specie, in modo che non dovrebbero, sarà prontamente in grado di essere qualsiasi contatto con loro, piuttosto che gli esseri umani del vento. Proprio come gli uomini sono di una classe di condivisione con persone di tipo diverso, senza l’interscambio della comunione, non c’è conversazione, né contrazione, non è altro che un cenno del capo, così ci ha fatto essere certi che gli dei come un modo, ma solo dalle definizioni di alcuni degli standard, i sigilli, le figure, i personaggi, i gesti e altre cerimonie, non ci possono per condividere. Chi pratica la magia, dunque, soprattutto perché era un pretesto, che voi riconoscete è da dire, senza ricorrere alle voci di un mago e negli scritti quasi nulla per potervi motivare.  

Per rispetto della comunità o dell’azienda.

  Ci può essere motivo di credere considerando che non solo strettamente correlato all’azione, ma anche al telerilevamento; secondo la materia in questione, come si è detto sopra, dall’unità dello spirito dell’universale, che è tutto in tutto e in ogni parte del mondo. Quindi, risulta, così che, proprio come luci diverse allo stesso tempo nello stesso spazio di combinazioni di circostanze, così sarebbe anche diverso a seconda del potere o dell’atto, secondo il finito o il secondo infinito è il numero delle anime delle cose nell’universo sono riunite, i corpi non lo fanno, l’essere del quale in modo circoscritto dalla loro propria superficie particolare o la periferia degli atti è deciso anche senza indagine sulle diverse parti e innumerevoli luoghi (dove la distanza media). In questo modo, quindi, in nessun modo, possono agire del corpo nel corpo, né la materia nella materia, in altre parti del corpo e del corpo, né dello stesso della sua materia, sono in grado di agire,Haec primum immutat dispositiones, ut deinde dispositiones mutent corpora. Sic corpus agit in corpus distans et in propinquum et in propriis partibus per consensum quendam, copulam et unionem, quae est a forma; et quia propterea omne corpus ab anima regitur seu spiritu quodam partes partibus connectente, ut accidit unam animam agere in alteram ubique et undique sibi propinquam, ita etiam necessario evenit, ut agat in corpus, ubicunque sit illud quod illi animae subministrat atque subest. Qui noverit ergo hanc animae continuationem indissolubilem et eam corpori quadam necessitate astrictam, habebit non mediocre principium, tum ad operandum, tum ad contemplandum verius circa rerum naturam. Et hinc prompta erit ratio qua non datur vacuum, nempe spacium sine corpore; neque etenim corpus unum ab uno loco recedit, nisi succedente altero. Anima enim corpus proprium in vita destituit, universum vero corpus ne quidem destituere potest, vel si mavis dicere ab universo corpore destitui; relinquens enim unum simplex seu compositum, in alterum seu compositum seu simplex deferetur, vel ab uno relicta corpore ab alio praevenitur vel subvenitur. Itaque indissolubilem habet nexum ad universalem materiam; quapropter cum ipsius natura sit ubique tota et continua, ubique materiam corpoream consistentem agnoscit. Hinc sequitur conclusio vacuum non esse utpote quod sit spacium sine corpore, sed vacuum esse utpote spacium in quo diversa corpora sibi succedant et moveantur. Hinc etiam continuus motus est partium corporis unius versus partes corporis alterius, nempe per continuum spacium et non interruptum quasi vacuo inter plenum et plenum mediante, nisi vacuum velimus appellare spacium in quo nullum corpus est sensibile. (18 thes.) Il corpo corpo veramente continuo impercettibile respiro dell’aria o etereo, ed è activissimum e il più efficace, per esempio, a causa di una stretta somiglianza con i più acuti si ritira dallo spessore delle sostanze sensibili composte. Dell’efficacia dei corpi dell’essere delle cose senza senso e delle cose spirituali del suddetto; è il potere delle cose sensibili stesse di tutte le cose, e da chi è veramente in questi corpi, è indicato dall’aria, dello spirito, e il tremito lo afferra disperde l’universo che governa il mare, e la più invincibile impetuosità dei venti, l’esistenza dell’aria con il più puro orrore si impadronisce della terra, che ha il più sereno, e schiaccia gli alberi, distrugge gli alberi. Affinché egli noti il ​​modo migliore Lucrezio, che produce tutte le cose nelle stesse cose sensibili, questo è un corpo spirituale, così che moltissimi filosofi non credevano che differisse dall’anima; da cui quello del Poeta “può quanto il fuoco e l’aria possono”, cioè l’aria. Anche il fuoco consiste di coloro che non lo fanno, sul materiale rigido, come un fuoco, nei corpi delle offerte fatte dal fuoco, e pertanto sono chiamati a differire nel senso che gli incidenti dall’aria non sono un certo individuo. Invece, il vero spirito del fuoco che si è acceso in un lento lento; acceso al di fuori dei vegetali esistenti; la fiamma nel mezzo di una dispensazione come un certo movimento. Per hunc spiritum diversimode formantur corpora diversa et animalia. Si non omnia corpora composita sunt animalia, omnia tamen animata intelligere oportet, nempe in omnibus unius generis animam, licet non unius et eiusdem actus, propter alias et alias materiae dispositiones et idearum obiectus. Hinc accidit ut, cum diversae sint formae et contrariae, nec non ratione et differentia, quibus alia cum aliis concurrant, ita etiam contraria sint loca appulsus et impetus, et alia fugiant ab aliis et alia persequantur alia, quod totum a compositionis conditione proficiscitur. E proprio come tutte le cose nella loro corretta esistenza devono essere preservate dal Signore, così anche lui dovrebbe essere costretto a separare involontariamente dal luogo dell’autoconservazione e della consistenza, e non senza una forte resistenza del resist, che è così forte che non esiste prima del sole o del fuoco, l’acqua alla cosa attinge su se stessa per mezzo di un intervallo aereo di tempo, è ciò che funziona all’aria, è paragonato al nel ritorno della consistenza delle fibre del vapore; Quando questo accadrà, allora non c’era acqua per la sostanza che è; non volendo essere attirato, ma allo stesso tempo la forza che attira un uomo, è anche una specie di dare il consenso, per sua stessa volontà sostiene, quindi, a poco a poco è venuto sempre di più a fare la somiglianza del fuoco, il fuoco è fatto a lungo che vede. D’altra parte il corpo, che è contenuto nella forma e dall’alito di fuoco, e sottilissimo, cioè, al contrario, coagulato come una crassescens in un bicchiere di specie remigrabit. In questo modo, quindi, lontano dall’acqua al vapore, il vapore dall’aria, dall’aria a un più sottile e penetrativissimum, il corpo eterico è della stessa sostanza e la materia è tanto pregiata, che gli egiziani, sono paragonati insieme, Diogene di Apollonia, lo chiamano lo spirito, ma differiscono in, per Mosè lo spirito dall’anima, non distingue (dalle conquiste, le parole; il significato per i membri di ciò non giudichiamo), Ma il popolo abbellimenti. L’altro è lasciare che la terraferma, o la sostanza degli atomi, che sono i corpi dell’imperituro, del più solido, non sia, di per sé no, né della divisibilità della continuità di uno spettacolo, e per questo non sono convertibili in un altro corpo? dell’acqua o dello spirito o della sostanza nell’aria per me, che è la stessa, non sarà mai la sostanza di una scarica di atomi, o di un secco commigrabit, né del contrario. Ma le persone che hanno diviso il. L’altro è lasciare che la terraferma, o la sostanza degli atomi, che sono i corpi dell’imperituro, del più solido, non sia di per sé no, né della divisibilità della continuità di uno spettacolo, e per questo non sono convertibili in un altro corpo? dell’acqua o dello spirito o della sostanza nell’aria per me, che è la stessa, non sarà mai la sostanza di una scarica di atomi, o di un secco commigrabit, né del contrario. Ma le persone che hanno diviso il. L’altro è lasciare che la terraferma, o la sostanza degli atomi, che sono i corpi dell’imperituro, del più solido, non sia, di per sé no, né della divisibilità della continuità di uno spettacolo, e per questo non sono convertibili in un altro corpo? dell’acqua o dello spirito o della sostanza nell’aria per me, che è la stessa, non sarà mai la sostanza di una scarica di atomi, o di un secco commigrabit, né del contrario. Più divina e vera, poiché la natura più armoniosa, la filosofia, che sta cominciando a mettere l’acqua o il profondo, o lo Stige, anche secco o centrifughe o terra (per non dire che la terra), anche l’aria o lo spirito o l’anima, e una quarta luce; Perché se queste cose sono così distinte l’una dall’altra, in modo che l’una non possa essere trasformata, può mai essere nella natura dell’altra, ma il bene che corrono in queste cose, e sono associate, che è di più, che è diminuito, in cui tutte le cose, dove alcune di esse.  

Il moto della doppia attrazione.  

Duplex est rerum motus: naturalis et praeternaturalis; naturalis qui est a principio intrinseco, praeternaturalis qui a principio extrinseco; item naturalis qui est conveniens naturae, consistentiae vel generationi, praeternaturalis qui non. Et hic est duplex: violentus, qui est contra naturam; et ordinatus seu coordinabilis, qui non repugnat naturae. Motus naturalis communiter loquendo secundum omnia genera seu omnes categorias habetur, non discernentibus inter motum et mutationem. In praesentiarum omnibus aliis motibus et eorum speciebus omissis, de motu secundum locum naturali considerantes dicimus ipsum esse duplicem: alterum rerum naturaliter constitutarum et in proprio loco degentium, et hic motus aut est circularis, aut circularem motum imitatur; alius est rerum naturalium non naturaliter constitutarum, et hic motus est rectus. Recta enim aër movetur ad vacuum complendum; rectâ lapis per aërem, et corpora graviora per aquam penetrando deferuntur, ut locum, in quo vel naturaliter quiescant vel moveantur, habeant; rectâ, quantum possibile est, contrarium fugit a contrario, ut fumus, vapor, aqua ab igne (per eam enim lineam citius ad distantiora perducitur); rectâ etiam simile tendit ad simile et conveniens sibi, ut palea ad ambram, ferrum ad magnetem, ut melius et satius conquiescant vel commoveantur. Est tertia species motus, qui est partium omnium et fluxus et influxus ab omnibus corporibus naturalibus, quae circum undique aliquid secundum multiplicem rationem a se ipsis eiaculantur; et hic motus in praesentiarum appelletur sphaericus. Non enim est secundum unam lineam rectam vel ut a medio, vel ut ad medium, vel circa medium, sed secundum infinitas lineas velut ab eodem centro, quandoquidem a toto convexo perimetro seu superficie ab interno aliquid corpora omnia excutiunt et emittunt, rursum etiam in se ipsa recipiunt et immittunt; adolescunt autem atque vigorantur, quando convenientiorum influxus superat effluxum, e contra vero senescunt, decrescunt, torpent, quando extraneorum influxus et naturalium effluxus fit maior, tandemque ex ista causa corruptio inest rebus et mutatio, quae mutatio omnis seu alteratio et dissolutio * * *. De duobus primi generis motibus nulla est controversia secundum sensum, ut eorum consideratio et enumeratio est vulgata; penitius vero consideranti tertius non modo verus atque conveniens, sed etiam necessarius invenietur. Ille sensibilis est maxime in illis, quae maxime sensibiles habent qualitates, ut in igne, qui non ad unum latus seu unam partem calefacit, sed circum undique, ubi repente exuscitatur, circum undique inflammat, illuminat; ita et vox, sonus, medio circum undique aequaliter disposito, circum undique aequaliter penetrat. Item secundum sensum olfactus est manifestum a rebus odoriferis continuo partes aliquas effluere; neque enim accidens illud sine certis partibus vel certa substantia diffluente compositum circumprogreditur. Similiter cum specie, simulacro et huiusmodi sensibilibus accidentibus innumerabilia alia accidentia cum certis quibusdam partibus effunduntur, quae sane partes mirum in modum remotae a minimis illis sensibilibus, ut est manifestum etiam in quibusdam quae per multos annos redolent, quantumlibet modicae quantitatis. Ultra huiuscemodi sensibiles qualitates seu virtutes, quae circum sphaeraliter a corporibus transmittuntur, sunt et aliae, spiritaliores et hebetiores, quae agunt non solum in corpus et in sensum, sed etiam in penitiorem spiritum, et profundiores animae facultates attingunt incutiendo certos affectus et passiones, ut vulgatum est de virtute multorum lapidum, radicum, mineralium. Patet item in fascinationibus et in his, quae per oculi iactus perficiuntur active atque passive, ut regulus vel a longinquo homine prospecto visus acie perimit.    

Come può un magnete attirare ferro, sangue di corallo, ecc.  

(22) Da ciò ne consegue che la ragione, il grande, attrae la razza. Inoltre, l’attrazione è di due tipi: alcune sono dovute al consenso, affinché, quando le parti si muovono con il tutto, si lasci per posto e simili, si portino via le cose da passaggi simili, e siano adatte da rendere adatte; senza il consenso dell’altro, in modo che quando tira al contrario, l’opposto di quella vittoria, che non può sfuggire, in modo che quando l’umidità si allontana dal fuoco e il fuoco si diffonde su una bacinella d’acqua nella vasca, che esprime la potenza del succhiare, per salire rapidamente. Lo stesso è colui che è in mare, agitato dai vortici, e si mostra nei vortici dell’esame, così che a volte le stesse navi con l’arbitrio spazzato via dalle onde nell’aria a grande distanza.In questo modo è possibile però lasciarsi trasportare in tre modi. Uno dei motivi compatti gli oggetti, così in questo modo vengono conteggiati, ed anche in modo tale che al momento dell’aspirazione dell’aria si assorba l’aria a cui viene aspirata; e si manifesta anche nelle tubature, per mezzo delle quali l’acqua in abbondanza, si riferisce a tutte le differenze locali in ordine ascendente, procedendo per detta ragione; perché è, poiché l’aria inalata nel tubo è contenuta da Lui, non può prendere il posto che c’è un uomo al posto dell’aria, del suolo o dell’acqua, o qualche altra cosa che dovremmo riuscire a posizionare può riempirci. Ma se dovessi riuscire, può essere, l’aria stessa, dello spazio in virtù di parti del corpo, e lui è trattenuto, come è evidente a volte exugentibus o ebibentibus le aperture nel, chiudendo il, di cui la lingua o le labbra della virtù per mezzo dell’aria, e l’aria compressa più saldamente all’apertura per fissare l’essere e viceversa sono estratte dal loro effetto per ripararle, o viceversa, per ripararle dallo spirito. che era stato costruito al posto di, o che è stato ritirato dallo spazio. Est et alia attractionis species insensibilis, qua magnes trahit ferrum, cuius rationem non possumus referre ad vacuum vel huiusmodi, sed tantum ad effluxionem partium ab universis corporibus seu atomorum. Evenit enim ut ubi atomi unius generis ad atomos similis vel affinis congenei, vel genitabilis speciei, pervenerint mutuoque occurrerint, tunc accendatur appetitus et appulsus unius corporis ad alterum, ut subinde totum quod fuerit devictum ad potentius totum moveatur; ad quod enim omnes partes appulsum habent, et totum appellere necesse est. Hoc sensibiliter elucescit in lampadibus accensis, quarum si proxima inferior extinguatur, per ipsius fumum seu spiritus illos effluentes (qui in proxima sunt dispositione, ut sint flammei vel pabulum ignis) flamma descendet tanquam rapta deorsum ad accendendam inferiorem facem. Ita etiam videtur in facis flammulis, quae ne perimantur absumpto humore in proprio subiecto, manifeste adnituntur ad materiam proxime dispositam, nempe ad locum maioris flammae, rectâ vel per transversum transcendendo vel progrediendo, proficiscuntur. Ita accidit devictis partibus ferri, quae ad magnetem quaquaversum discurrunt, per aliud genus virtutis seu qualitatis attractae (neque etenim omnis operatio in rebus naturalibus et huiusmodi mixtis ad qualitates duntaxat activas et passivas est referenda), licet interdum concurrant etiam necessario, non tamen principaliter. Quod vero per effluxum partium, qui fit ab huiusmodi subiectis, haec attractio proveniat, illud indicat, quod magnes perfrictus et ambra paleam trahendo et ferrum tanto amplius roborantur; calor enim ille maiorem partium effluxum inducit, in cuius virtute est poros aperire et corpus rarefacere. È manifesto da qui è anche come il giudizio, con il quale il suo modo di rhabarbarum attira il colera, dalle estremità o lontano dalle parti della circonferenza dell’animale agli intestini, quando è messo da parte sufficiente essere del potere di, non dirlo così potente come al più presto possibile, dalla natura deve essere espulso prima di essere usato, e non potrebbe essere che l’umidità sia solo lento, in ordine. Cioè nel magnete, e la potenza e l’efficienza simili dell’attrazione sono la qualità di passivo o attivo, secondo un’azione di classe comune o su cui si agisce, come esiste in quattro forme degli elementi è un segno che anche il pugno, che è stato un contatto magnetico, impregna lo stesso disegno in un altro ferro. Ma se ciò fosse influenzato dalla qualità di un elemento, questo non accadrebbe in questa materia? Se sottoposto a calore e raffreddamento evapora accidentalmente a causa dell’assenza di un riscaldatore. Pertanto, le parti in uscita di questo rapporto; che è un magnete che fluisce nell’influenza del ferro, la sostanza spirituale. Un’altra spiegazione di questi effetti o la parvenza di verità è difficile da riprodurre, e da questo della materia, che è da ogni parte, è convinto che, vari tipi di chymaeras, e i sogni, le cui cause sono l’attrazione della finzione, altre di questa, è facile da esaminare. Allo stesso scopo, e causa del giudizio, si dice che il magnete è un ostacolo a questo processo di attrazione, allo stesso modo, e molti tipi di vari tipi di province diverse che stanno scomparendo in virtù di una sorta della loro natura sono progettati per indebolire il potere di un altro, così come anche certe altre cose su cui concentrarsi e per svegliare e la mente di chi detiene il primo posto, secondo il rapporto risoluto e risoluto. (23.) L’attrazione del polo magnetico, non è facile portare il caso, se è vero quello che dicono, per montare simile a quello che si trova in molte specie e di grandi dimensioni, è difficile persuasione. Ammettiamo che si chieda perché questo tipo di attrazione avvenga a qualsiasi distanza. Perché non si tratta qui di un’attrazione di un magnete non attivo, ma passivo; ora davvero è una calamita e la calamita per attirare quella persona, questo non è ancora l’ho sperimentato da solo. Tali montagne se vogliono avere una potenza così grande dovrebbe certamente derivare dalla zona calda di un ago o dai tropici, le regioni dovrebbero tirare i soldati; ma questo sarà certamente, in un teatrale sembra essere. , Manda uomini, che una calamita attrae il ferro, poiché non c’era nulla di intermedio oltre all’aria, e per mezzo di una linea retta, solo quelle parti di noi andavano nella parte dei paesi, dove sono? E il pendio delle montagne e del magnete, a parte il mare del Nord, grande rigonfiamento del collegamento di terra. Pertanto, il magnete attirerebbe il ferro o (se la somiglianza stava disegnando) il magnete, il magnete è se l’attuale A, nelle montagne 500; Nel B 100 o necessariamente trovato per essere una differenza molto grande esiste tra loro e la linea contrassegnata AB o AC, così come il massiccio rigonfiamento dell’arco AB e AC notato. Appare, quindi, per molti versi, il rapporto tra assoluto, comune e famoso. E ciò che è stato detto le ragioni anche di questo, non hanno il potere di attirare la calamita, la calamita annessa a causa della somiglianza delle montagne che scendono; per questo, se lo fosse, abbiamo visto molto del magnete attirare una parte della piccola porzione del magnete. Diamo, non teniamo conto dell’effetto dell’attrazione di questo, quindi, abbiamo un po ‘di riguardo, perché, come è stato detto, da lì potremmo essere ragionevolmente tesi al ferro, ma, piuttosto, alla fuga di una sorta di antipatia; e, in verità, contrariamente alla natura del minerale di ferro è di quell’uomo, le cose che sono della terra e sulla terra per il freddo essere del feto. Di conseguenza è il contrario di quelli in quasi tutti i fiori, e, a proposito del sole, e del sole stesso, guardando indietro alle persone inseguite che si convertono, posso ragionare che in questo passaggio dell’eliotropio non solo vedere, ma nel fiore di narciso, zafferano e innumerevoli altri casi.  

L’epilogo dei motori di ogni mossa.  

Abbiamo trovato le ragioni, quindi, di essere mossi in diverse mosse locali per accadere: in primo luogo per la consistenza delle fibre e per la conservazione della vita, che è causata dal movimento del (dal potere dell’anima, e lo spirito di una cosa al suo posto in un ciclo naturale si muovono, come si è detto sopra); in secondo luogo, per il volo del contrasto, e in terzo luogo, dall’adattamento o dal bene di seguirlo; con la cacciata dalla cacciata o, al contrario, dall’estrusione del quarto anno; hanno effettivamente bisogno o desiderio di una forza attrattiva che agisca per mezzo di un violento convertibile nella materia stessa; Entro il sesto giorno consecutivo, con il consenso dell’elezione che produce potere naturale; l’ultimo per mezzo della violenza, è l’arte dei poteri della natura, oppure essere un impedimento al perseguimento e al pensiero di qualcos’altro, o anche nella natura, che devono essere spostati a qualcosa da una parte, mentre l’uomo forte è dentro, abbatte, e la natura dell’altro dell’ostacolo mobile a meno dotati di potere, che sono quasi sempre accade;  

Gli spiriti dei legami.  

È stato detto sopra, è lo spirito degli altri è più grossolano, di abitare una parte più sottile del materiale di altri, alcuni hanno portato le cose composite, alcuni hanno portato sul corpo come semplici di mente, altri oggetti sensibili, e altri, anche se cose senza senso; dove le operazioni sono più pronte ad altre difficoltà, alcune noiose, altre adatte ad altre spente. Per alcuni oggetti, secondo il tipo, altri più potenti, secondo ancora un altro tipo di lavoro; Dove alle persone vengono assegnate determinate operazioni e le azioni e i piaceri di cui sono privati ​​dei demoni e viceversa. E quando se ne andarono, e l’ammissione è più pronta quando la penetrazione riguarda i corpi della mente, i sensi degli interni delle impressioni della causa, poiché si intromettono a tal punto che possono fare ciò che essi stessi suggeriscono, per mezzo di questi pensieri di noi stessi che a volte ci sembra. Perché sembrerebbe avere una proporzione alle loro idee e una sorta di analogia, e al posto di chiunque voglia distantiore esuscitare in qualche senso particolare, a tal fine, è necessario che le grida e le concezioni del senso interno di alcuni possano essere guidate dall’udito di un fiume vicino, ma non c’è bisogno, quindi, sottomesso con un forte grido, il prossimo è sufficiente per le loro orecchie sono abituate a fare; è anche con le tue orecchie anche per loro è, tuttavia, per il demone dell’opera, né per i toni, né per un narratore, penetra così, ma il senso dell’interno, come affermato sopra. Ammettono che le loro voci siano ascoltate e tutto ciò che è, e lo fanno in questo modo, per essere viste, non solo nei sogni, ma anche certi pensieri mentre siamo svegli, che difficilmente si capiscono più chiaramente dagli altri, ea volte per mezzo di un enigma, ma a volte esprimevano più la verità dei sensi degli inculcantes, a volte, forse, che ingannavano; tuttavia queste non sono tutte le cose per tutti sono lecite per me, poiché è una serie fissa e in perfetto ordine, tutte vengono eseguite. ma non c’è bisogno, quindi, di sottomettersi con un forte grido, il parente prossimo, il prossimo è abbastanza per le loro orecchie sono abituate a fare; è anche con le tue orecchie anche per loro è, tuttavia, per il demone dell’opera, né per i toni, né per un narratore, penetra così, ma il senso dell’interno, come affermato sopra. Ammettono che le loro voci siano ascoltate e tutto ciò che è, e lo fanno in questo modo, per essere viste, non solo nei sogni, ma anche certi pensieri mentre siamo svegli, il che difficilmente si comprende più chiaramente dagli altri, ea volte per mezzo di un enigma, ma a volte erano più espresse la verità dei sensi degli inculcantes, a volte, forse, che ingannavano; tuttavia queste non sono tutte le cose per tutti mi sono lecite, poiché è una serie fissa e in perfetto ordine, tutte vengono eseguite. ma non c’è bisogno, quindi, di sottomettersi con un forte grido, il parente prossimo, il prossimo è abbastanza per le loro orecchie sono abituate a fare; è anche con le tue orecchie anche per loro è, tuttavia, per il demone dell’opera, né per i toni, né per un narratore, penetra così, ma il senso dell’interno, come affermato sopra. Ammettono che le loro voci siano ascoltate e tutto ciò che è, e lo fanno in questo modo, per essere viste, non solo nei sogni, ma anche certi pensieri mentre siamo svegli, cosa che difficilmente si comprende più chiaramente dagli altri, ea volte per mezzo di un enigma, ma a volte esprimevano più la verità dei sensi degli inculcantes, a volte, forse, che ingannavano; tuttavia queste non sono tutte le cose per tutti mi sono lecite, poiché è una serie fissa e in perfetto ordine, tutte vengono eseguite. Ammettono che le loro voci siano ascoltate e tutto ciò che è, e lo fanno in questo modo, per essere viste, non solo nei sogni, ma anche certi pensieri mentre siamo svegli, che difficilmente si capiscono più chiaramente dagli altri, ea volte per mezzo di un enigma, ma a volte esprimevano più la verità dei sensi degli inculcantes, a volte, forse, che ingannavano; tuttavia queste non sono tutte le cose per tutti sono lecite per me, poiché è una serie fissa e in perfetto ordine, tutte vengono eseguite. Ammettono che le loro voci siano ascoltate e tutto ciò che è, e lo fanno in questo modo, per essere viste, non solo nei sogni, ma anche certi pensieri mentre siamo svegli, cosa che difficilmente si comprende più chiaramente dagli altri, ea volte per mezzo di un enigma, ma a volte esprimevano più la verità dei sensi degli inculcantes, a volte, forse, che ingannavano; tuttavia queste non sono tutte le cose per tutti sono lecite per me, poiché è una serie fissa e in perfetto ordine, tutte vengono eseguite. Poiché sono gli spiriti oi demoni, ed ecco, tutte le cose mi sono lecite consistono e sono tutte le cose allo stesso modo; poiché ci sono più specie di quelle che troviamo lontane, che possono essere di cose sensibili. Quindi è una specie di animali bruti sono creature viventi e, senza una buona ragione, collocano il dannoso e alcuni di loro, al massimo, vivono confessamente all’interno secondo la saggezza dell’umano, e mortali per gli uomini così come gli animali e il veleno non può farci del male. Marco, il sordo, il muto, e il fatto dell’appello a quel genere, come tale, cioè senza una buona ragione, sa che non c’è governo, non minacce, nessun senso delle parole di supplica e percepisce; a loro e, quindi, agli impotenti, proclamavano di essere espulsi, per mezzo di un digiuno, o di quella classe di autocontrollo, ma dicevano la Preghiera del Signore o l’innalzamento della mente e dei sensi, e di poter essere sopraffatti dall’energia per essere superati. Questa è la fisica, dal momento che il grosso di quel tipo, come il cibo e altre attrazioni; C’è anche un altro tipo di timido, sospettoso, credulo, che lo ascolta, e capisce che le parole dette, tra il possibile e l’impossibile, però molto convenienti e difficoltose sembrano non distinguere tra le cose, è il modo degli uomini la fantasia del sognatore, e quelle di cui c’era in subbuglio; e tali tipi di loro con minacce di morte, la prigione, il fuoco è venuto, e simili sono tenuti lontano dal corpo è abituato. Ce ne sono altri che sono più capaci, di cui più l’aria è sostanza di quella semplice, che non è adorazione di Dio, nessuna religione, nessuna figura retorica si commuovono, ma tutte queste cose, secondo la sua volontà, fanno credere, e agli uomini, la beffa, la paura, la rabbia, la vita religiosa e simili: fanno finta, sono abili nelle lingue, nella loro conoscenza dell’insegnamento, ma non c’è niente affermano costantemente di avere, ad esempio, il tipo di odiato e impopolare, portando a confusione e dubbi nelle menti e nei sensi degli uomini. Più tardi l’etere, che è puro e gentile di persone piene, buone e rette, hanno tutti un amico nel fatto che è affatto, senza alcun motivo, tuttavia, un nemico negli uomini sono amici l’uno dell’altro, dall’aria, e furiosi contro l’altro, tuttavia, del nemico. Un amico o un nemico, o non è, invece, acquoso e terrestre, per esempio, meno razionale e quindi sei più timido, e secondo quello “chi temono, lo odiano” e io liberamente farò loro del male. Il fuoco, che specifica una divinità ed eroi, chiamava i ministri che chiamano serafini spaccati cabalisti, cherubini, di cui il profeta salmista “che fa dei suoi angeli spiriti e dei suoi ministri una fiamma di fuoco; Origene, Basilio, e non credete che ci siano angeli, immateriali da cui giustamente concludono, ma le sostanze spirituali, cioè le più sottili del corpo delle creature viventi, che Egli desiderava per mezzo dei fuochi e delle fiamme del fuoco della divina rivelazione. Sono i governatori, ei capitani dell’ordine degli spiriti sono in ogni, i pastori, i capi, le guide, passo dopo passo, i più saggi e più capaci di più deboli e più ignoranti di regola, e nelle mani di coloro ai quali comandano; e gli ordini impartiti da che non sono eterni, né nel senso di consistenza è come un uomo ‘è breve, poiché è della nostra vita, che pochi possono paragonare alla loro vita, sono, per molte ragioni, ad esempio, è più facile per l’anima riconciliare a sé un corpo semplice, che dai suoi elementi contrari, come uno di noi; di quei corpi più facilmente capaci di soffrire, ed è facile proteggerti, è altrettanto capace di soffrire è l’aria, l’acqua più che una specie di corpi compositi. Le stesse facilitano le riparazioni, come l’aria reintegratur facilmente strappata, e la sua compagna nell’acqua quando penetrano; E c’è anche una finzione teatrale che Virgilio in ombre di spada in luoghi li pervade rivendica perterruisse. Alcuni dicono che lo spirito dell’umano, l’uno dell’altro delle creature viventi abita i corpi, a un altro le piante dei piedi, alcuni hanno catturato pietre e minerali, e non ci sarebbe nulla dello spirito di, e la sua comprensione di, e può nello spirito dell’eterno andare alla loro dichiarazione del tuo pronto ottenuto a se stesso, ma è sballottato dal materiale da un oggetto all’altro nello spirito di, e la natura o lo spirito del materiale da una regione all’altra; e che non c’è alterazione, cambiamento, passione e infine la corruzione, il partito che è parti certe e specifiche della separazione e della composizione specifica; Per la morte di una cosa che si aggiunge allo scioglimento del. E tuttavia, non c’è spirito né il corpo di alcuno sta passando, e gli atti del cambiamento di qualsiasi tipo, ma solo un riassunto continuo. Secondo diverse azioni che la composizione media varia, ci sono vari modi di amore e odio, poiché il tutto così com’è, vogliono rimanere nel presente, poiché lo stato non saprà o non capirà o ambiguo; quindi generare un legame d’amore è inversamente proporzionale al proprio corpo e all’anima (e solo) al proprio corpo all’anima. Dipende dalla diversità della natura e dall’impatto delle catene, a cui entrambi i corpi sono legati dallo spirito e dalla diversità di cui si discuterà subito dopo l’analogia degli spiriti e una definizione composita.  

Gli spiriti delle proporzioni.  

Porphyrius, Plotinus et alii Platonici ita spiritibus corpora distribuunt, ut purissimi et optimi, qui etiam Deorum nomine inscribantur, sint igneae substantiae quoad corpus, eamque simplicissimam esse et purissimam; hi vero, qui aliis constant elementis crassioribus, non sine subtilioris elementi participatione consistunt, ut aërei habeant aërem cum igne commixtum, aquei cum igne aërem, terrestres cum igne aërem et aquam. Invisibiles vero substantiae sunt propter corporis eorum tenuitatem. Porro terrestres et aquei ad libitum concreto et inspissato vapore interdum visibiles redduntur, et in regionibus purioribus aëre sereniore et tranquilliore etiam apparent. Et mihi contigit eos vidisse ad montes Liberi et Lauri, nec mihi soli, sed frequenter apparent incolis loci illius, quibus interdum sunt (mediocriter tamen) infensi, bestias abducentes et occultantes, quas iterum post aliquot dies reducant ad propria stabula. In aurifodinis et aliis subterraneis locis, ut in montibus Gebennae, satis est vulgatum et compertum frequentissime occurrere fossoribus, quibus interdum sint tum molesti, tum adiutores, tum significatores casuum. Ad hoc genus referuntur hi, quos circa Nolam ad templum Porti in loco solitario, et etiam sub quadam rupe ad radices montis Cicadum, quod fuit olim coemeterium pestiferatorum, et ipse et multi expertus sum et experiuntur nocturnis illae temporibus praetereundo multis lapidibus impetitus, qui minimo intervallo plurimi a capite et aliis corporis partibus magno cum impetu dissilientes importune insectando ad non mediocre intervallum, nunquam tamen laesionem ullam corporis intulerunt tum mihi tum aliis omnibus qui idem testificantur. De his Psellus in libro De daemonibus meminit, appellans eos lucifugos, iactores lapidum, quorum tamen iactus sint inanes. Esse daemones subterraneos non solum sensus, experientia et ratio, sed etiam et divina quaedam authoritas confirmat apud sapientissimum et multae philosophiae ac profundissimae librum Iobi. Ille maledicens diei in qua natus est, his verbis utitur, ubi ait ‘pereat dies in qua natus sum’ etc., ubi post paucas sententias infert ‘quare misero data est lux, et vita his qui in amaritudine animae sunt?’ ‘cur egressus ex utero non statim perii?’, ‘aut sicut abortivum absconditur, non substiti?’, ‘nunc enim dormiens silerem, et in somno irrequiescerem cum regibus et principibus terrae, qui aedificant sibi solitudines et replent domos suas argento’; quibus vero ex ore ipsius Iobi prolatis verbis nihil expressius ad propositum. Allo stesso modo, come è stato detto sopra, e ad un altro lo spirito dei diversi corpi, sono chiusi in un certo senso l’ordine e la giustizia di questi passi, distribuisce, e Origene, Pitagora e gli uomini platonici sono lì tra i demoni, contiene, questi non sono buoni, Ma chi era di cose buone può essere fatto, e sono peggiori, e così a un migliore la vita degli arrangiamenti sono fatti, e il peggio di. Per questo il modo di vivere questa vita così come dei teologi cristiani della setta dei filosofi, che erano migliori di un certo, e sostenuti anche dall’attraversamento del viaggio in una chiamata, e dall’ospite di. Un verdetto simile su altri tipi di coerenza. Inoltre, nell’anima o nello spirito del migliore di questi, ma quando il suo tavolino, per perseverare in esso, si capisce a lungo; e cioè che dall’inizio dicevamo, tutti i beni dello spirituale e da ricondurre a una cosa, tutti materiali a tre, che l’anima è una, e il suo Dio, vengono nella mente che c’è uno sopra tutte le cose, l’anima di ognuno di noi. Questa malattia è molto probabile che siano i demoni cattivi, dai quali il canto della preghiera e della contemplazione e l’estasi respingono e contrastano i colpi. Né è certo che si debba negare agli uomini lo spirito di quel dominio su di loro, di cui il potere dell’apparizione di certe malattie, della dispersione, del decreto di Ciro e degli altri re dei persiani, come si dice, guariti anche dal tocco del pollice dello splenetico. Attraverso la Francia, e il caso abbastanza comune si scopre che gli stessi governanti che, con il pollice del tocco delle scrofole, se ne prendono cura; è nata la saliva del settimo dello stesso genitore, la stessa cosa si può portare avanti senza che la donna abbia effetto mediante il. Diversi tipi di corpi, secondo i molti diversi e quindi, devono essere messi via corporalmente ei demoni sono macchiati, e le loro differenze, ne è una prova, che l’affetto che hanno, le concupiscenze e il loro risentimento, devono essere gelosi, come gli affetti dell’umano e le cose composte di materia delle creature viventi di un più grossolano e sensibile; sono i sacrifici, e la morte delle creature viventi è stata trovata da loro è, per deliziare i più grandi dei quali hanno protestato: ci sono attrezzature e dal fumo; E qui dobbiamo essere molto legati al nostro collegio elettorale, di cui [siamo] ad altre nazioni e altri paesi sono i più colpiti, ma tutti denunciano il cammino. Di questi erano i nomi degli altri, quelli famosi e quelli grandi erano; e altri, è più importante e le seguenti plebei, che chiamavano gli Dei dei patellari romani, cioè dove si definiscono i sacrifici e le oblazioni. Un corso del genere non è davvero necessario per avere un soggiorno così piacevole (che essenzialmente possono avere i mezzi necessari) tuttavia queste sono la superinventa della loro sensualità, la cui gestione è per se stesso, senza il minimo comparatore degli uomini; anche se è molto meglio di quanto possiamo saperlo, può muoversi su e giù per alterare non esiste di se stessi, comunque, così come abbiamo avuto molto più mite-spiritualiori e la nobildonna e una simile combinazione. Sono più Clothinge deliziati dall’incenso, zafferano, muschio, ambra e fiori profumati sono abbastanza vecchi da resistere. Ora i più eccellenti, e il grado e la qualità per lui, vengono presentati, in cui gli inni, i canti e gli strumenti musicali ci sorridono. Uno di questi è la condizione della condizione degli Dei, che sono naturalmente “non è per i bisogni del nostro Dio, voi malvagi né buoni, né è toccato a favore dell’ira dei meriti di esso è preso”; ebbene, uno di loro è malato, per noi da adorare e da essere colpiti, cosa che in qualche modo, e loro possono attingere per cercare accordi con il migliore e più gradito a noi, qual è; ma io sono nella condizione di essere sistemato, men che meno in quello più fortunato, sembra essere d’accordo. Alla fine si tiene saldamente mantenere la mente, lo spirito, l’anima, lo spirito, Dio o la divinità di tutte le cose piena comprensione dell’anima ovunque e in tutti, ma fa tutto, ovunque. Ciò implicava che il poeta insegnasse il Pitagorico; Il cielo e le pianure acquose
, il globo splendente dello
spirito lunare di Titano all’interno nutrono ed è diffuso in tutta la
massa della Mente e nell’intero intero.
Da qui la vita degli uomini e degli animali alati
e che si trova sotto il fondo dell’oceano. 
Dice lo stesso senso di riti arcani comunemente ricevuti da tutto ciò che è scritto nel Libro della Saggezza, “lo spirito del Signore riempie il mondo è tutto” e l’altro “Cielo e terra riempiono”. Ma differiscono, la sostanza corporea è vista da questo tipo di sostanza della mente, dell’anima e dell’orgoglio dello spirito, che l’intero corpo è un tutto nel suo insieme, e il senso generale, e lei continuerà perché è interamente in ogni parte, come ovunque, cioè come un tutto, lo depose, e dell’intera immagine di, relativa a, dove è più chiaro, dove c’è particolarmente oscuro , dove in molti modi, per ottenere l’idea della specie e della luce da tutte le particelle della materia del tutto, si fa riferimento, così come il tutto dall’insieme della sua materia, come si trova nel grande specchio, sebbene sia contemplato, che costituiscono uno di quello della cosa che è reca l’immagine, e lo stesso tirato di nuovo in mille pezzi, Picchiato, con tutte le parti di un tutto, tuttavia riporta l’immagine. Così anche le acque delle diverse parti e le ipostasi in Dio saranno strappate dal resto dell’Anfitrite dell’Oceano, cioè l’universale, che è diverso, e riceveranno i nomi delle proprietà, tutte le quali, di volta in volta si incontrano e fluiscono in un oceano, uno perché hanno un nome e la proprietà; , si radunarono insieme allo spirito dell’oceano e dell’aria, quindi se tutte le parti insieme in una, per un’anima si unisse, qualsiasi numero avrebbe altrimenti, e ce ne sono molte. Da qui a dire che la nascente stabilità di un materiale, uno spirito, una luce, un’anima, una mente. Anche adesso, da riferirsi a un multiplo degli spiriti del vincolo di turno, dove stavano tutta la magia della dottrina delle condizioni di reclusione. (secondo § 3) I primi legami dello spirito sono legati alla classificazione, questa curiosità metaforica intitolata Cerbero, guardiano dell’inferno legato immaginato; ci sono tre tipi di permessi richiesti dalla rilegatura o dal mago: fisica, matematica e metafisica. Nel primo, è il fondamento, nel secondo passo dopo passo, nel terzo verso l’alto della scala: il primo è nella natura dei principi degli elementi attivi e passivi secondo la sua specie; Secondo l’ora, il luogo e i numeri; il terzo dei principi generali e delle cause. Questo è un triplice che è difficile da rompere. (§ 5) È necessario seguire il triplo legame così come un produttore oltre che nell’effetto, quindi si tratta dell’operazione, e la loro fede o fede è costante, il nome dell’oggetto e una sensazione bruciante quando amano anche le applicazioni passive; dell’anima, poiché è efficace per cambiare i corpi o è composta, è il rapporto della materia per cambiare l’anima del corpo. E a meno che queste cose non accadano, o siano presenti in un modo speciale, per prendersene cura, sarà fatto muovendo e attivando, non è niente; di cui il più fortunato è un mago, al quale molte persone credono, ce ne sono molte, è di questa persuasione. (§ 11) 3. vincolo d’unione, è il testo della causa efficiente, è il numero dei capi, che secondo i quattro punti cardinali dell’universo si distribuiscono a quelle opere, cioè dal tempo, dalla ricerca e dalla natura delle cose. Oltre agli effetti del volontario e del soprannaturale sono i capi di chi è a favore di un determinato luogo, non ne avevano nessuno. (§ 12) 4. il vincolo dello spirito è l’anima del mondo o dell’universo, chi è tutte le coppie le unisce tutte; può poggiare su tutti l’accesso è dato a tutti, proprio come si dice, nelle parti superiori. (§ 13) v legame, stelle, leader degli anticorpi del vento locale. (§ 13) 6. Le anime dei demoni o di presiedere le stagioni, i giorni, il maltempo e gli elementi. (§ 14 e 25) 7. Le anime degli uomini della nobiltà, distinte per i suoi principi, e la celebrità che ne soffre si sono distinte; e così tra le divinità di scala. (§ 15) 7. Il nome e i nomi dell’ordine divino. (§ 16) 9. I personaggi e i sigilli. (§ 17) X obtestations cospirazione che sono fatte di potere superiore nel mondo, che è un demone buono e cattivo anni fa, alcuni in alto, in basso cattivo. Anche attratti dalle offerte di sacrifici sono spaventati dalle minacce indotte dall’irradiazione del potere e dell’influenza. (§ 18) 11. In virtù del triplice mondo: elementare celeste e intellettuale. (§ 19) 12. La disposizione delle merci verso un buon autocontrollo, onestà, pulizia e astinenza. (§ 20) 13. Anche l’aggiunta dell’adorazione e della natura è nascosta nello spirito in cui sono analoghi a coloro i cui sforzi per cercare. (Secondo § 21) 14. Le ragioni del modo di adorare secondo le loro differenze individuali. (§ 22) 15. La forza da una parte della consacrazione, anche di conservare il potere, da parte della parola e, da parte del rito. (§ 23) 16. Ferie, calendario e calendario dei giorni e delle ore di recupero. (§ 24 e 27) 17. Religioso, che è coerente con le abluzioni alimentari locali, i contatti, l’abbigliamento amuleti, l’abbigliamento, i sacrifici e i media dalle differenze. (§ 27) 18. L’applicazione di elementi attivi e passivi, o vicini vicini, e occasionalmente pietre, metalli, piante o animali, secondo le condizioni di quattordici. (§ 28) 19. Squillare. (§ 29) 20. Fascino meccanico. Oltre a queste diciassette bande generali che sono nelle articolazioni dell’insegnamento di Albert sono raccolte, alcune delle quali sono riportate, altre riferite a sinistra.  

Gli spiriti dei legami; per tre ragioni: prima di tutto, quella che risulta dall’agente, e, della materia e dell’applicazione.  

(§ 24) Per eseguire le cose soddisfano tre condizioni: un agente attivo, il soggetto passivo o paziente o disposizione, che è un’attitudine a determinare se un conflitto o un’incapacità di resistere o meno (tutto in un tempo limite può essere ridotto, vale a dire, il potere della questione), e l’applicazione corrispondente, vale a dire, che è da altre circostanze di tempo, luogo e quella del resto della collisione; in una parola, dirò a tutti coloro che hanno, all’agente, che organizza il materiale e la domanda. Ogni azione è ostacolata dalla mancanza di questi tre in modo permanente, semplicemente perché anche un giocatore perfetto per imperfezione di pipa è bloccato, e l’applicazione dell’uno all’altro è vuota.E così, nella causa efficiente e la cosa giusta nell’applicazione dell’impotenza degli stati l’incapacità della materia. Riteniamo che attraverso l’azione del difetto di tre perennemente essere ostacolato da questo è ciò che, assolutamente parlando; , propriamente parlando, tuttavia, per l’ispezione, può essere una mancanza di uscire di nuovo dai due soli, o da una sola direzione, non è, tuttavia, da uno definisce, e confusamente, ma individualmente attraverso la comprensione di tutte le cose, come quando un flautista è perfetto, e l’applicazione della pipa, manca, o quando il flautista e la pipa, tuttavia, ne ostacolano l’applicazione. Quando, invece, il rapporto di efficienza consiste nell’applicazione del tutto, allora, il primo motivo risulta dalla concorrenza e il terzo; la causa efficiente a volte è più che l’applicatore per non essere nient’altro, e produrre la grazia non è altro che applicarla. (25. 26) Non tutto tende a soffrire di tutti, a non agire affatto, ma come è in fisica, il tutto è al contrario, l’attività di tutti anzi, non sempre, ma è disposto alla notizia che “l’azione attiva su il paziente è ben progettato. Quindi appare un modo concreto in cui l’acqua dell’acqua aggiunta al santo – e l’acqua lungo l’acqua, anche se non per somiglianza, cioè la conoscenza e il simbolo, in modo che dopo essere stato fatto, non c’è alcuna unione, nessuna delle abilità dell’una dipende dall’altra è separata, il vino nel vino puro o puro è facilmente ricevuto dall’acqua, e riceve l’acqua, in modo che diventi, mentre l’unione poiché parti di vino hanno in ogni calore e aria, e lo spirito non onnicomprensivo ha un valore simbolico, e quindi piccole si mescolano insieme, ma in una massa così significativa sono conservate in un sistema eterogeneo, in modo che una certa abilità sia separata anche come l’acqua dalla costa del mare che in un certo modo esprime gli dèi sono esaltati nell’acqua dolce, e anche dai vasi del compagno di colata, che, se la miscela fosse del tutto perfezionata, ciò non accadrebbe. L’acqua però non si mescola mai con l’olio, perché ha il ruolo dell’olio, che lui ama e di cui si uniscono, in modo che possa penetrare nelle parti dell’acqua. Pertanto, si nota che nella creazione di molti corpi e parti del corpo di una miscela di tentativi; né, in verità, in tutte le cose vengono mescolati. (XXVII) Attendendum igitur est ad partium situm, compositionem et differentiam, quandoquidem totum toti per unum latus penetrabile est, per alterum vero non; ita enim est in omnibus, sicut patet in lapidibus et lignis et in ipsa carne, quae sunt penetrabilia vel penetrabiliora per unam partem seu latus quam per alteram, ut patet in effluxu humorum pulsorum per longum fibrarum, quia facilius ligna scinduntur per longum; ab humore vero penetrantur facilius per latum quam per longum, quandoquidem pori inter fibras iniecti eo ordine fistulas seu meatus admittunt. (28) Non è tanto una parte ispezionare la qualità del sito, ma anche tutte le condizioni delle forme; poiché alcune passioni nascono atte ad essere accolte da un soggetto che deve essere ammesso dall’altro: così, uno stupore, un torpedino fatto stare nelle mani del pescatore, non nelle reti, erano, e, come voi recitate, eravamo autore di commedie alcuni di noi, i fuochi dell’amore torrenti i cuori degli uomini, dai papaveri riarse nel cuore dell’esistenza, il freddo del petto . (XXIX) Item accidit in tonitruis, quae interdum liquefaciunt ensem seu chalybem vagina nihilo alterata; ita etiam accidit mirum Neapoli in quadam nobili puella et pulcherrimae speciei, cuius tantummodo pilos cira vulvam combussit; ita referunt, combusto ligno dolii, vinum relinquere consistens seu congelatum forinsecus. Et pleraque huiusmodi eveniunt propter occultam rationem ultimam quae est in atomis illiusmodi ignis, qui ita est activus in uno ne sit activus in alio. Referunt etiam laurum ideo imperatorum et poetarum insignia esse et aquilam, quia haec fulgure nunquam attinguntur, tanquam ita Apollini et Iovi amica atque principes atque poetae. Quod attinet vero ad homines, quibus omnibus non item accidit quod illi puellae, stat ratio in eo quod non omnes sunt eiusdem complexionis et temperamenti, et eandem spiritus qualitatem admittunt; ut etiam in quibusdam talis animus etiam existit, ut et pluvias impediant, imperent ventis et aliis tempestatibus. Ita etiam ad complexionem quandam referenda sunt mira quae accidunt in corporibus, ubi quaedam sunt ex privilegio totius speciei, quaedam vero ex certa particularium praerogativa, propter differentias innumerabiles quae sunt in illis. In tali casi, le specie e gli individui dei Magi mentre contemplano le virtù provocano l’elemosina, e purché i comandanti non siano distinti, ma gli amici raccomandati preferiscono unire le forze e gli agenti militari, ma fortunati, e coloro che sono abituati a tali pericoli fortunano la fuga. Allo stesso modo dall’applicazione di certe piante e minerali pensano che per mezzo della sospensione di certe prerogative di cui godono le virtù, e la spinta circostante a unirsi a se stesso per così dire, una sorta e per mezzo di un contatto altrimenti con qualcosa, dal fulmine, che sono assicurati da una corona di alloro generali non temono. (30) Ecco che tipo di animali specifici sono velenosi, come generalmente una persona cicuta, che generalmente prende il cibo è piacevole, quindi facile per tutti loro pinguefiant. Allo stesso modo, differenze allevate, veleno e antidoto per varie specie da guardare. Fa ben poco per distinguere le differenze tra la malattia e la salute medica e i principi della costituzione e dell’abitudine o disposizione mutandorum o intatti applicando una fonte esterna. Indurito dal suo uomo coraggioso per agire sull’oggetto in modo che l’acqua abbia imparato anche a chymicus, come nell’acciaio, nell’argento, nell’ottone; e piombo, in oro, tuttavia, in nessun modo; l’argento, ancora, come i vivi si affrettano e beve l’olio, che è stato quindi respinto da alcuni completamente dall’oro, ed è scacciato. Di conseguenza, i semi di verbena o il succo praesentanea hanno il potere di rompere la pietra nella vescica; (32) sono uno dei motivi legati allo spazio e alle aperture strette, che consentirebbero facilmente in alcuni, ma non il più importante e più vero come enumerare tutti. Poiché non è il ragionamento, che è, piuttosto, un uomo forte con l’acqua, può penetrare le aperture dell’uno piuttosto che dell’altro, a causa del maggiore per affondare; allo stesso modo, e le verbene Lo spirito, tuttavia, che è opposto al contatore, non, tuttavia, con le ossa di esso nella carne, sebbene più dormano, allungandosi dai pori. E cosa dirà il Signore di una calamita, e per fare questo il fuoco dello spirito, e non dal più sottile dei corpi, e viene tagliato con un penetrativissimo, che però viene penetrato dal sangue della capra?  

Secondo il legame della voce e della canzone.  

(33) Il secondo argomento è un numero di conformità dell’obbligazione per misurare la dimensione importante per il momento; avere i ritmi e il canto degli uccelli che sfruttano al meglio l’efficacia di ciò da cui sono presentati. Di conseguenza, alcune persone sono più colpite da una sorta di tragico, comico, tuttavia, un po ‘di armonia, alcune persone sono influenzate da più generale, a tutti, l’imperatore dà una narrazione in alcuni, come di qualcosa di strano linguaggio, con una fluente criniera del cavallo: ha detto che coloro che preferirebbero ascoltare gli strumenti dei musicisti quando hanno sentito questo molto abilmente qui, così trattato; che è del tutto sbagliato e esseri umani indegni dotati di questo cambiamento. Armonico, tuttavia, non solo per la parte del canto, si capisce, ma in un senso più generale, un richiamo, se il più potente di tutti, che, alcuni hanno scoperto che c’è, quindi le canzoni sono, o sembrano avere una discrepanza, perché più che le canzoni dell’armonia, la vita di lui, ed era sia bestia che uomo, è quasi tale, sono stati in grado di piegare più facilmente, come il numero della sottocutanea; Così come un senso di armonia nei confronti di altri numeri per superare l’amore per i cavalli, alcuni umani, alcuni cani, pensano che la condizione di ogni specie varia dalla bellezza della differenza. Come, dunque, ha a che fare con il suo culo alla lira nel proverbio del, tutte le canzoni non sono tutte, accolgono le, le anime dei vari armonici, punteggiate, e che potrebbe, lo spirito della fasciatura dei vari, quindi anche dei diversi, dediti alla magia. (34) Questi non sono solo legami molto tenaci, sono percepiti ascoltando o accedendo all’anima, come Marte e Psylli e la voce potente è la voce del serpente; neppure le cose segrete di un narratore si estendono anche alla cosa da legare con la verità del, per analogia dello spirito allo spirito, lega e scioglie per legare la sua, l’effetto dei legami è stato completato; Gli incantati incantati non sempre usavano le voci per ricevere né accanto né tangibilmente colpite e immediatamente. (XXXV) Huc spectat quod numeri unius vocis vel aspectus alterius vocis numeros confundunt et obtundunt; unde lupo, quem cervarium vulgo appellant, quidam viso vocem amittunt devincti eo spiritu, neque facile verba formare possunt. Et referunt instrumentum ex agnina pelle cum typano ex pelle lupina prorsus amittere sonum, quamlibet alioqui sonorum et fortius ictibus impetitum, quandoquidem spiritus, qui aliqualis est in emortui pelle, potens est vincere et compescere spiritum per eam participationem antipathiae et praedominii, quae erat in viventibus. Hoc quod referunt an ita sit non sum expertus, tamen verisimilitudinem habet et rationem, quae tamen non omnino est a ratione vitae ad vitam et speciei ad speciem, quandoquidem et asinus lupum timet nihilo fortasse minus quam ovis, pariter et illius insidiis obnoxius, tympanum tamen ex eius pelle confectum, aequis fortassis pulsibus tympanum lupi nisi compescat, pro maiori tamen spissitudine superabit. (XXXVI) Huc etiam spectat de fidibus ex nervis ovium et nervis lupinis nunquam consonantibus. Vulgatum quoque est apud multos, quemadmodum duae citharae vel lyrae aequaliter temperatae si fuerint, quarum altera propior alteri pulsetur, harmonia unius in alterius chordas non solum consonantes, sed et aequaliter motas commigrabit; et hoc valde rationabile est. Unde etiam accidit et voce quadam et gestu vel simili quadam specie animum unius affici praesentia alterius, ut indissolubiles oriantur amicitiae. Sunt quos visos temere odimus, sicut etiam sine causa amamus; et hoc odium et amor interdum sunt reciproca, interdum vero non, quod accidit a praedominio quodam unius in alterum secundum unam affectus speciem, quae impeditur ab alia affectus specie quae est in altero, sicut et specie unius catelli et aviculae amoris quodam affectu pertrahimur in illas, quae tamen timore percussae nos fugiunt et oderunt. (40) appartengono a questa categoria le preghiere e che eguagliano o guidano qualche guaio (e) non hanno alcun effetto o nessun motivo e l’onestà della giustizia pretesto sopra; che, a volte, ei giullari ingannano in modo più ampio di chi ci sta davanti, alle voci delle forme, in quanto più adatte ai tempi, più prudenti di quanto desiderato da questo genere si impigliano nei legami dei governanti delle menti a cui sono abituati, tanto che nel 3 luglio. Il Papa, si è scoperto, che, in preghiera, ma in fervida preghiera, piangeva, aboliti, buttando fuori; O intelligente, scherza, però, dopo il bacio ai suoi piedi o ad un altro, se qualcuno fosse venuto, avrebbe desiderato ottenere da lui tutto ciò che è in grado di vedere. All’arte dell’incantesimo, e guarda all’apparenza del legame, che cantando canzoni o qualunque cosa possa maneggiare gli altoparlanti per persuadere e inoltrare o per commuovere gli affetti; Era soprattutto l’arte dell’altra parte degli omessi di proposito, e in seno ai saggi, o ai filosofi, o l’astuzia del politico belga perché gli si nascondeva i permessi, il che, però, Aristotele, nella sua Retorica ad Alessandro, per la maggior parte dell’uomo, che, nelle due teste dell’altro, considera ciò che è giusto e che è ridotto, e ciò che è l’altro, ciò che può piacere alla fissazione lanciando l’incantesimo, o, uno può sorridere a uno, quello che consideravano il personaggio e il loro stato, una combinazione dell’uso, che sono tutti nel presente caso: non c’è posto per districarlo e disegnarlo.    

C’è un terzo tipo di legami attraverso la sua visione.  

(41) In vista di vincere lo spirito, come è stato ben al di sopra di quello del maiale, mentre si forma in modi diversi davanti ai vostri occhi. Streghe qui e ritorno a dispositivi attivi e passivi da entrare negli occhi; Quindi, che “non so cosa siano i miei figli, i miei dolci agnelli. Anche noi, la bellissima apparenza del sentimento d’amore e tremante; Ed erano contro terribili. E, inoltre, da tutto il corpo gli affetti dell’anima e dello spirito, di qualcosa, le anime del governo e dello spirito di cui è sotto il contemperamento furono fermati e trasferiti. Esistono anche altre specie di emozioni, che in qualche modo influiscono anche su se stesse contemporaneamente attraverso gli occhi del corpo, e vengono considerate; o un grande dolore per il dolore, e un sentimento di amicizia per alcuni uomini che sono gli aspetti delle cose che ci eccitano, perché un duro, come se dalle cause di questo è manifesto ,. Sunt alii qui etiam peiores animo atque corpori ingerunt impressiones per oculos, sed non evidenter per ea quae nos possimus iudicare, efficacissime tamen movent per aliqua quae sunt in nobis, nempe per multiplicem spiritum et animam; quandoquidem tametsi una anima in toto corpore vigeat, et uni praecipue omnia membra subministrent, tamen quia spiritu quodam toto totum et anima tota et universi partes vivificantur, ratio multarum affectionum spiritualium referenda est ad aliquid aliud quod cognoscit in nobis et vivit, quod iis rebus afficitur et perturbatur, quibus minime nos perturbamur et afficimur. Et interdum nocentius tangimur et laedimur ab his quorum ictus non sentimus, quam quorum sentimus; ita et multa visa et per oculum ingestae species perturbationis sensum non faciunt in apertis et extrinsecis potentiis sensitivis, quae tamen profundius immersae letaliter etiam afficiunt, quorum sensus immediatus ad internum spiritum, quasi alium sensum et animal, referuntur. Unde non tam leviter refragabimur quibusdam Platonicis et omnibus Pythagoricis, qui unum hominem multa statuunt animalia veluti per se viventia, quorum interdum uno perempto, seu primario, diu alia supervivunt. (42) A giudicare allora dovevano solo essere danneggiati o colpiti da una figura visibile, il che è ovvio che anche i cavi comportano un’ovvia stupidità, proprio come se qualcuno avesse solo colpi o stime più danneggiate che si fanno sentire ancora più acutamente sentiti quando ha provato di più o di infliggere torture ‘, e le spine sono cresciute, e la punta dell’ago intorno al fastidio che irrita la pelle, piuttosto che da un lato della lama che ci costringe a un altro, che è più pesante dell’effetto di cui si sente finalmente, senza la sensazione del momento, però, della ferita, quella cosa che penetra nelle parti del corpo. Quindi è soprattutto per quanto lo spirito delle molte cose li imprigiona di nascosto, e guidano a casa attraverso l’occhio alla distruzione dell’anima, può dire che non conduce al disturbo degli oggetti di maggiore o minore peso; Quando vedono determinati eventi o sentimenti o emozioni sono costretti alle lacrime, fare il bagno nel sangue di un animale trovato morto, anche il taglio di se stessi o di un altro, anche all’anima in uno stato di insensibilità si sta costringendo un certo uomo, a guardare; attraverso gli occhi della cosa c’è un motivo diverso, ma solo dell’affetto di cui devinciens.  

Quarto legame dalla fantasia.  

(XLVII, XLVIII) Cuius quidem munus est recipere species a sensibus delatas et continere, et componere eas et dividere, quod quidem accidit dupliciter: uno pacto ex arbitrio vel electione imaginantis, quale est poëtarum et pictorum munus, et eorum qui apologos componunt, et universaliter omnis cum ratione species componentis; alio pacto extra arbitrium et electionem. Et ita dupliciter: vel per causam etiam eligentem et voluntariam, vel ab extrinsecus moventem. Et hac duplici: vel mediata, ut homine qui per voces vel per spectra, per visum vel per auditum perturbationes inducit; vel immediata, ut spirituali, rationali, seu daemone qui agit in phantasiam per somnia vel etiam per vigilias, ita internas species commovens, ut aliquid sensus externi apprehendi videatur. Unde energumeni quidam videre sibi videntur quaedam spectacula et audire quasdam voces et sententias, quas putant vere ab externis subiectis insinuari, unde importunissime et constantissime asseverant se vera vidisse et vera audisse, ubi nimirum non sensus eorum decipitur, sed ratio; quae enim audiunt, audiunt, quae vident, vident, tamen quod interno sensu per speciem phantasiabilem illis obiicitur, idem per sonum externum, per aures et formam externam per visum ingestam se videre arbitrantur, et intentiones sensuum internorum res ipsas esse autumant. Ita accidit ut ne quidem a circumstantibus nolint ad saniorem sensum revocari, quos potius ad propriam imaginationem malint promovere, quos vere existiment surdos et mutos; et medici haec ipsa referunt ad maniam et melancholiam, quae ab iisdem somnia vigilantum appellantur. (49) E infatti, all’inizio di questo legame di questo materiale, né è pulito, che è molto spesso, e l’oltraggiosa ostinazione di alcuni dei medici comuni è dell’opinione, che la causa efficiente degli spiriti demoniaci o diabolici, né una razza pura, è per la sua parte, come proteggono gli altri Divini; ma così che entrambi risultano dalla concorrenza, materialmente anche una goccia di malinconia, quale saturnalium di diavoli, un ristorante, o il bagno per usare il termine, ma anche soffrire per la causa del motore e per la causa efficiente dello spirito stesso, posseduto da un diavolo, il quale, quando non è affatto una sostanza incorporea, poiché è esposto a molti degli animali e quelli con la sostanza più severa sono visti più accessibile ai sensi del corpo a cui è più sottile e meno della natura di una tassa, si dice, che si trovano altrettante specie del genere degli animali, che come lo sono dei vivi, delle cose composte e sensibili. Poiché dunque per un determinato periodo il seme del coinvolto nel luogo concreto di ciò che è opportunamente esposto a ciò che è stato definito per così dire, corre con l’anima, oppure sono, per così dire precipitati, si accertano della forma animale, o il Dio vivente produce buoni effetti e il pinnacolo del potere, come questo seme sale nell’ulivo, da quello di un cane, così che anche da lui un essere umano, oppure a quello sull’incarnato nascono con queste cose più convenienti, più convenienti, però, quelle, da cui il poeta “Qui mais, e là il maggior successo dell’uva”; Quindi, con un certo cuore o cervello o con la temperatura dell’animale, e una combinazione di alterazioni o problemi nei loro campi e dal suo stesso seme, crescono lo spirito ei principi di buone o cattive intenzioni. Quindi, le conseguenze di una sorta di mutuo è dire che tali cose dovrebbero le anime dei corpi di tali persone, come nella consistenza delle fibre che producono dai corpi dell’anima: tali, secondo la nuova natura sostanziale, come la chiamano, e la differenza dello specifico e della sussistenza ‘; così anche a venire qui e poi si sono avvicinati a un altro spirito per accidentale o combinazioni di essi, o soggetti a un corpo ad esso attaccato segue il predominio di quello dei pazzi dello spirito, come si scopre che in mezzo all’ostacolo si può rimuovere, così come senza incantesimo; cioè la retorica di quel giorno, e l’amicizia e la droga come il senso di del materiale attraverso le droghe purganti, così come con un metodo tutto ioviales, il solare, e l’armonia della vita umana, il nutrimento e altre cose, che sono materia dello spirito, dovevano sottoporre un terreno migliore o peggiore che a volte era stato tramandato nel trucco per curare e temperare. In questo modo lo spirito di queste opere, l’interno, e le creature viventi inseguono così il suo non, né era senza lo Spirito, assume un corpo; a nome della natura specifica di queste cose, quindi, mettiamo un bene o un male o all’interno o all’esterno della specie è la ragione dell’inizio del materiale, è necessario localizzare i luoghi, e secondo il tipo di causa formale o efficiente. Nel frattempo, è ragionevole concludere, affinché la guarigione di un profondo disturbo degli umori della fantasia e la pulizia alla soluzione del semplice e semplice mediante la regolazione interna della dieta sia sufficiente per il senso di essere completamente vincolati da questo accordo; non per questo nondimeno si deduce, come conclude un po ‘del grasso di Minerva, il dottore, il quale, sotto il titolo di riguardo alle cose nascoste della natura, miracolosamente ce ne furono molti lei fece emergere le assurdità di quanto lui potesse, mandò lettere e sillabe, è da redigere, che, dal fatto che ormai fuori dai vapori e dai fluidi ce ne furono molti lei fece emergere le assurdità di quanto lui potesse, mandò lettere e sillabe, è da redigere, che, dal fatto che ormai fuori dai vapori e dai fluidi avessero tirato fuori un tale ordine di spiriti e spiriti per i loro gentili intenti, sono stati tirati fuori da tali spiriti e spiriti meravigliosi , conclude che non sono altro che l’essere che gli umori; così come l’eccellenza propria da cui si potrebbe arrivare a dire che, nonostante le cose che vanno a modo loro: un certo numero di anime dei tempi per feci del corpo, o gli escrementi dell’umidità, che anche loro dovrebbero pensare all’anima stessa, Quando capita di essere vincolati e vincolati alle modalità del senso di perfezione su tutti questi, consultare un medico o un astrologo, o riguardo al lavoro dell’immaginazione è la cosa più importante su cui insistere; Le azioni e le sofferenze di Cristo di questo, perché non è facile accedere ai principali affetti della porta, e tutti loro, quelli che sono nell’animale; e in quest’ultimo essendo fissato, in quanto segue, al vincolo di una questione di potere più profondo, che è sostituito dal cogitativo.  

La quinta fascia, che nasce dal pensiero.

  (50, 51) di tessuto fantasia con un legame che è, se non raddoppia la forza di legame del pensiero. Per quei fantasmi sono sciocchi ignoranti, molto nello spirito di ingegno superstiosuli fasciare e legare ridicolizzati e disprezzati come l’ombra vuota di un talento costante, ben nato e colto. Quindi, tutti gli agenti del Dottore o del Profeta, sono venuti uomini saggi senza fede, c’è stato precedente o nulla per renderlo possibile, e, secondo la fede di un numero precedente, lavorano per. – Qui riceviamo credito dal punto più generale, che è preso da ciascuno di loro e per tutti. – (52) Questo ben ordinato e in alcuni influenzato come prima poteri, e da altri come la confusione; e non solo come medico, ma una sorta di magia o altro potere sotto un altro titolo se il produttore fa qualsiasi altro mezzo per legare i bordi dell’immaginazione, a malapena in grado di muoversi. (LIII) Et credunt theologi et concedunt et concionantur de eo qui per se potest omnia facere, quod non poterat curare eos qui illi non credebant, cuius impotentiae tota ratio refertur ad imaginationem, quam non potuit vincire; compatrueles enim, qui noverant humile illius genus et educationem, spernebant et irridebant medicum et divinum; unde illud vulgatum ‘nemo propheta acceptus in patria’. Facilius ergo quibusdam vincire est eos, apud quos minus est notus, ut ex opinioni et apparatu fidei, cuius quidem potentia animae quodammodo se disponit, aperit, explicat, ac si fenestras aperiat ad solem concipiendum, quas alioqui occlusasas teneret, datur aditus ad eas impressiones quas ligatoris ars exquirit, incutiendo nextia vincula, quae sunt spes, compassio, timor, amor, odium, indignatio, ira, gaudium, Patiia, contemptus vitae, mortis, Non avranno mai il resto degli enumerati questi legami per somiglianza, che è l’opinione della fede, e seguiranno, per considerare che non altera eccessivamente la profondità del modo speculativo. Quindi, che la relazione con il più spirituale, i poteri dell’anima, che seguono un estraneo, vale a dire al ricordo o alla ragione, l’esperienza di esso, la comprensione e la comprensione, non vale la pena per la presente indagine descriverli, poiché gli atti di quei poteri non devono traboccare nel corpo, né alterarsi, proprio come il tutto vale quanto originariamente nei poteri della mente del pensiero. efficacemente e principalmente pensato. Quindi verrà eseguita la forza magica dell’apparenza magica attiva e passiva fino a che i legami non saranno soggetti, così come afferma Plotino, così come saggio o imprudente per la consistenza naturale, ma potrebbe esserci qualche inizio su un argomento che è in grado di rispondere o scuotere le eiaculazioni magiche; poiché, come è stato detto sopra, non penetra tutte le cose, tutte le cose si mescolano insieme, con tutte le cose, né nello stesso modo in cui l’olio e l’acqua si aggiungono al santo. Nella sua Vita di Plotino e Porfirio testimonia della persona umana, e conferma in questo modo, di Plotino, quella della stregoneria, un certo egiziano, in cui tentò la legatura e se stregato a Plotino, l’autore stesso, sono in lei rivolta. Questo tipo di obbligazioni sono chiamate.  

FINE

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: