Fisicamente

di Roberto Renzetti

2005 Premessa                     Lo studio PISA-OCSE ha messo in luce delle lacune gravissime nei giovani quindicenni che terminano l’obbligo scolastico. Tale indagine, va però ricordato, è stata commissionata dagli ambienti vicini all’economia privata, nel concreto vicini all’Organizzazione mondiale del commercio (WTO). Quindi la loro idea non è quella di migliorare la scuola pubblica, al contrario con questi …

Continua a leggere

http://www.funzioniobiettivo.it/News/PISA/Rapporto%20PISA/Sintesi%20dell%27indagine%20PISA.htm SINTESI DELL’INDAGINE INTRODUZIONEdi Tiziana Pedrizziricercatrice IRRE Lombardia PISA è un’ indagine campionaria internazionale che dal 2000 coinvolge 32 paesi europei ed extraeuropei  e che mira a valutare in quale misura gli studenti di 15 anni, al termine della scuola dell’obbligo, possiedano le conoscenze e le competenze  necessarie per inserirsi in modo attivo nella società. Questa …

Continua a leggere

AVVERTENZA Questa parte del discorso sulla Storia della Scuola in Italia ha un difetto di fondo. Raccontando di episodi che mi hanno coinvolto emotivamente e mi hanno fatto più volte indignare non è distaccata come dovrebbe. Le notizie e la documentazione sono quelle che devono essere. I commenti scartateli, se volete. PREMESSA Occorre dare delle …

Continua a leggere

LA RIFORMA GENTILE L’età giolittiana si conclude (1914) poco prima dell’ingresso dell’Italia in guerra (1915 – 1918). Giolitti tornò Presidente del Consiglio tra l’estate del 1920 ed il luglio del 1921 (con Croce alla Pubblica Istruzione cui seguì, mi piace ricordare, Orso Mario Corbino, il ministro che rese possibile la creazione del gruppo Fermi) nel tentativo, …

Continua a leggere

PARTE PRIMA: DAL SETTECENTO ALLA PRIMA GUERRA MONDIALE Roberto Renzetti 2005 PREMESSA Vi sono varie storie della scuola in Italia e tutte hanno elementi di grande interesse. Il taglio è generalmente pedagogico e questo disturba alla lunga. In ogni caso lo stimolo a scrivere questo lavoro non è stato questo ma il cambiamento epocale che …

Continua a leggere