Fisicamente

di Roberto Renzetti

Roberto Renzetti INTRODUZIONE         Intorno al 1830 la scienza elettrica e magnetica era pronta per le applicazioni pratiche.         Vi era stata una grande accelerazione a partire dalla scoperta della pila proprio nell’anno 1800 che aveva visto la realizzazione dell’accumulatore elettrico (il tedesco J. Ritter – 1803), quella dell’arco elettrico(1) (l’inglese H. Davy – 1809), l’elettromagnete(2) (l’inglese …

Continua a leggere

Roberto Renzetti INTRODUZIONE (0)         Nel mese di novembre del 1801, Volta illustrò il funzionamento della sua pila all’Istituto di Francia, alla presenza di Napoleone Bonaparte che lo insignì di una medaglia d’oro. Nella sua memoria che riporta il discorso all’Istituto, Memoria sull’identità del fluido elettrico col fluido galvanico, Volta parla di alcune delle cose che si …

Continua a leggere

Roberto Renzetti GIAMBATTISTA BECCARIA         Mentre Franklin faceva le sue ricerche negli Stati Uniti, in Italia (Piemonte) lavorava Francesco Beccaria (1716-1781), che assunse il nome di Giambattista quando prese i voti. Egli fu chiamato nel 1748 ad insegnare Fisica Sperimentale a Torino, con il preciso compito di sradicare l’aristotelismo ancora imperante insieme al filosofeggiare inconcludente …

Continua a leggere

Roberto Renzetti LA SCIENZA ELETTRICA NEL SETTECENTO: GRAY E DU FAY         Il Settecento è un secolo spesso definito di transizione. Secolo nel quale si deve digerire la grandezza dell’opera di Newton, si devono fare i conti con il metodo sperimentale che Galileo aveva inaugurato e si devono sistematizzare la gran mole di fenomeni provenienti dai …

Continua a leggere