Fisicamente

di Roberto Renzetti

Roberto Renzetti PREMESSA Questo lavoro è il seguito ideale di R. Renzetti, Concezioni particellari nel XVII e XVIII secolo, LFnS, XIII, 2 e 3, 1980. Diverse questioni, qui solo accennate, sono lì trattate diffusamente. In particolare: le concezioni ‘atomiche’ di Boscovich, le concezioni filosofiche alla base dell’esperienza di Oersted, l’interpretazione di Ampère di tale esperienza …

Continua a leggere

Roberto Renzetti PREMESSA          Molto spesso nella scuola si trascura la storia della scienza che per molti versi sarebbe un’utile cerniera tra le due culture (*).  D’altra parte, dato il palese disinteresse di chi avrebbe potere di cominciare a mutare questa situazione incancrenita, ci restano due possibilità: o lasciar andare le cose come stanno …

Continua a leggere

Roberto Renzetti Michael Faraday, terzo di quattro figli, nacque nel 1791 a Newington Butts, un piccolo villaggio vicino Londra, da una famiglia di artigiani.         Suo padre, originario di Claphan nello Yorkshire dove si era sposato con una contadina di probabile origine irlandese, esercitava il mestiere del fabbro e si era trasferito da poco a …

Continua a leggere

Roberto Renzetti PREMESSA       Dopo aver trattato l’opera di Helmholtz, occorre tornare agli anni Quaranta dell’Ottocento per seguire il cammino sulle problematiche del lavoro e calore (e non solo) attraverso l’opera di un altro gigante della fisica, William Thomson che, per i suoi meriti scientifici, diventerà Lord Kelvin. Si noterà che sullo stesso argomento …

Continua a leggere