Fisicamente

di Roberto Renzetti

Oggi gli dedicano scuole pubbliche in Padania. Ecco chi è “l’ideologo della Lega” che fece l’elogio del linciaggio e della mafia e infine ruppe con Bossi http://www.societacivile.it/blog/inchieste/miglio.html “Il linciaggio è la forma di giustizia nel senso più alto della parola. C’è la giustizia dei legulei, che è il modo di imbrogliare il prossimo, e c’è …

Continua a leggere

Francesco Cossiga non è stato una simpatica lepre marzolina, un coraggioso picconatore. È invece l’icona della Prima Repubblica che trapassa nella seconda e la legittima. Ha anticipato il Berlusconi che attacca i magistrati e il Bossi dal linguaggio violento e sguaiato. Custode dei segreti inconfessabili della Repubblica, ha fino all’ultimo depistato, mischiando verità e menzogna. …

Continua a leggere

Una galassia nera dietro l’attentato al Manifesto.E ora, anche l’ultradestra comincia la campagna elettorale.Stringendo contatti con uomini della Lega, di An, di Forza Italia… http://www.societacivile.it/primopiano/articoli_pp/pp_3.html Roma. La bomba scoppiata il 22 dicembre 2000 davanti alla redazione del Manifesto avrebbe dovuto restare oscura e impunita, come tutte le bombe italiane. Invece, per l’imperizia del presunto attentatore, …

Continua a leggere

Piazza Fontana, Gladio, Cosa nostra:cambiare tutto per non cambiare niente di Gianni Barbacetto http://www.societacivile.it/primopiano/articoli_pp/andreotti.html Per tre volte, nella sua lunghissima vita politica, Giulio Andreotti ha bruciato le navi, si è tagliato i ponti alle spalle. Per tre volte ha compiuto una svolta radicale: cambiando tutto per non cambiare niente. La prima volta è stata nel …

Continua a leggere

Nell’analisi della Commissione Stragi (relazione Pellegrino) http://www.zaratustra.it AVVERTENZA: La relazione Pellegrino non va letta come una sorta di maxi-sentenza definitiva, ma soltanto come <<la formulazione di un giudizio storico-politico globale>>. Come ogni analisi storico-politico essa è, comunque, soggetta a integrazioni e mutamenti. Gli eventi dell’estate del 1964 sono notissimi tanto da escludere l’utilità di ripercorrere …

Continua a leggere