Fisicamente

di Roberto Renzetti

«Per non dimenticare»: la memoria delle stragi italianee delle vittime senza verità e giustiziadi Gianni Barbacetto http://www.societacivile.it/ «Per non dimenticare». Fu lo slogan – il titolo, il grido, l’invocazione – di mille manifestazioni, cortei, incontri, ricordi, articoli, iniziative: per anni, che anniversario dopo anniversario diventavano decenni. Tutto cominciò il giorno in cui l’Italia perse l’innocenza: …

Continua a leggere

Cronologia essenziale: i fatti, i nomi, gli iter processuali http://www.avvelenata.it/stragi/cronologia.html 12/12/1969 Milano. Piazza Fontana: una bomba nella sede della Banca Nazionale dell’Agricoltura affollata di clienti provoca uno spaventoso massacro. 16 morti, 88 feriti. Per nascondere la matrice nera ed etichettare la strage come “rossa” viene creata ad hoc la pista anarchica: il ballerino Pietro Valpreda viene arrestato come …

Continua a leggere

Le origini (oscure) di un promettente imprenditore. Società svizzere. Sconosciute casalinghe. Commercialisti e prestanomi. Poi, una bizantina architettura di holding. di Luca Andrei http://www.societacivile.it/primopiano/articoli_pp/berlusconi/odore.html «È una casalinga di Segrate il socio misterioso di Berlusconi». Correva l’anno 1983 e il mensile economico Espansione titolava così il ritratto indiscreto di un rampante protagonista della Milano degli affari. A quei tempi …

Continua a leggere

Oggi Licio Gelli torna in tv a rivendicare il suo trionfo. Il suo Piano di rinascita nazionale è stato in gran parte realizzato dal più brillante dei suoi affiliati, oggi presidente del Consiglio. Ecco la storia della loggia segreta e le «pagine gialle» odierne della Propaganda 2 di Gianni Barbacetto da Diario, maggio 2001 http://www.societacivile.it/focus/articoli_focus/massoni/p2.html La notizia …

Continua a leggere