Fisicamente

di Roberto Renzetti

di Luigi Benfratello , Giuseppe Sorrenti e Gilberto Turati 01.03.2011 da la voce.info Un’analisi dei test di ingresso alla facoltà di economia dell’università di Torino evidenzia come i risultati degli studenti varino in funzione del tipo di scuola di provenienza: liceo o istituto tecnico oppure scuola pubblica o privata. Ma non solo: anche a parità di percorso seguito, si registrano differenze tra le …

Continua a leggere

Lyle Jenkins 3 Dicembre 2002ZNet Alternative Press http://www.zmag.org/Italy/jenkins-proposta.htm La pianificazione per la guerra in Iraq è stata gettata oggi nello scompiglio mentre i progettisti studiavano fervidamente un nuovo piano avanzato da Noam Chomsky, ex critico dell’amministrazione Bush. Chomsky, l’ultimo convertito alla dottrina della Pax Americana, ha sganciato una bomba nel grembo dei progettisti della guerra, …

Continua a leggere

IL FOGLIO, 28 aprile 2002 http://www.wittgenstein.it/cr/noncompiuta.html New York. Scrive il New Yorker che uno degli effetti collaterali della guerra in Iraq sia stato lo sdoganamento della parola “neoconservative”, espressione coniata dall’intellettuale newyorchese Irving Kristol un bel po’ di anni fa. Con il suo consueto snobismo radical chic, il New Yorker ha colto nel segno anche …

Continua a leggere

di Giuseppe Genna http://www.clarence.com/contents/societa/wwwar/archives/001326.htmlRaramente le persone di buon senso, in qualunque spaziotempo siano apparse su questo pianeta, hanno avuto la possibilità di osservare una densità così intensa di criminali cinici e idioti in uno stesso luogo qual è oggi Washington. Già abbiamo tracciato il profilo del Principe delle Tenebre Richard Perle. Oggi ci occupiamo di James Woolsey, …

Continua a leggere

http://www.clarence.com/contents/societa/wwwar/archives/001287.html  di Giuseppe Genna Abituato sin dall’infanzia alle improbabili logiche di potere con cui la Marvel condizionava i miei lobi cerebrali, non sono riuscito a manifestare il soprassalto che merita la notizia: Newt Gingrich, il conservatore più razzista e reazionario degli Stati Uniti, sarebbe nel novero dei candidati alla carica di pro-console in Iraq, all’indomani della …

Continua a leggere